Competizioni
Serie A1
Serie A2
Le rubriche
Prima Pagina
A bordovasca
Nazionali
Faccia a Faccia
Il caso
Comunicati stampa
La vostra posta
<< Torna alla Home Page
<< Back
Torna in vasca la A1
In palio punti pesanti
Dopo l'anticipo che ha visto il Milano prevalere sul Padova ecco le altre sfide della 15a giornata
14/04/2018 - Redazione
 
Dopo l'anticipo disputato a metà settimana tra NC Milano e Padova (per il tabellino clicca sul link a fondo articolo), la quindicesima giornata si completerà sabato 14 aprile con queste gare:
 
Orizzonte - Bogliasco (Ore 15: piscina Comunale Nesima, Catania). Arbitri: Massimiliano Ruscica e Mirko Schiavo.
Commissario Speciale: Claudio Sebastiano
 
QUI CATANIA
Riparte la Serie A1 di pallanuoto femminile, che vedrà in campo anche l’Orizzonte.
Sabato alle ore 15, le catanesi affronteranno infatti il Bogliasco nella quindicesima giornata di campionato.
La grande novità è rappresentata dall’impianto che ospiterà la sfida, poiché dopo anni sarà nuovamente la Piscina Comunale di “Nesima” (CT) a fare da cornice ad un match di capitan Garibotti e compagne.
Le rossazzurre arrivano a questa partita con tredici punti in più rispetto alle liguri, ma il coach dell’Orizzonte ricorda che Bogliasco ha sempre dato il massimo nelle sfide contro le catanesi ed indica alle proprie ragazze la strada da seguire per i prossimi impegni: “Ormai ci siamo – dice Martina Miceli – , domani per noi comincerà una delle settimane più importanti della stagione. Come sempre tutte le partite saranno ravvicinate e prima di volare a Kirishi ci troveremo a giocarne due in campionato contro altrettante realtà molto agguerrite ed in corsa per il miglior piazzamento possibile in vista della Final Six. Siamo consapevoli quindi che sia il Bogliasco che Milano ci daranno del filo da torcere. Affronteremo la squadra ligure, che è un’ottima realtà, una squadra che contro di noi ha sempre fatto bene. Sappiamo bene di non aver preparato questa sfida nel migliore dei modi, perché per forza di cose in questa fase dobbiamo concentrarci sulla Final Four di Coppa Campioni in programma da venerdì prossimo in poi. Però stiamo bene fisicamente e sono sicura che faremo una grande partita”.
 
QUI BOGLIASCO
Lasciata alle spalle l'ultima, lunghissima, pausa il campionato femminile di Serie A1 inizia sabato il suo rush finale.
Per le ragazze del Bogliasco il primo ostacolo di questa ultima parte di stagione, che culminerà a metà maggio con la Final Six scudetto di Firenze, è di quelli durissimi da affrontare. Sabato le bogliaschine saranno infatti di scena a Catania, in casa della corazzata Orizzonte, capolista a punteggio pieno e già vincitrice di Coppa Italia e Fin Cup. Un impegno proibitivo che tuttavia Elena Maggi e compagne non intendono affrontare con rassegnazione: "Partite impossibili non ce ne sono - afferma la numero 7 biancazzurra - anche se è indubbio che questa, classifica alla mano, è sicuramente la sfida più difficile del campionato. Noi comunque ci proveremo, consapevoli di poter impensierire qualsiasi squadra come abbiamo sempre fatto in passato".
Il calendario prevede che dopo Catania Bogliasco si fermi nuovamente per espletare il turno di pausa causato dall'assenza dell'Imperia. Dopodichè ci saranno le ultime due giornate di regular season contro Milano in casa e Cosenza in trasferta. Due gare sicuramente alla portata delle levantine: "Certamente in questa fase del torneo l'obiettivo è quello di arrivare più un alto possibile e per farlo l'unico modo è quello di racimolare il maggior numero di punti nelle ultime tre gare. Purtroppo rispetto alle nostre avversarie avremo una partita in meno, dovendo ancora fare il turno di sosta, ma questo non significa che non potremmo migliorare la nostra posizione o al limite non peggiorarla".
Attualmente posizionate in quarta piazza, le bogliaschine possono recriminare per qualche passo falso di troppo compiuto nella seconda parte del girone d'andata. Frenate che se evitate le avrebbero proiettate molto più in alto: "Purtroppo - ammette ancora Maggi - abbiamo lasciato qualche punto per strada e sicuramente in alcune gare avremmo potuto fare meglio. Ma i campionati vanno anche così, ci sono momenti in cui raccogli di più ed altri in cui invece ricevi meno di quanto sperassi. Ad ogni modo finora siamo ancora in corsa per centrare gli obiettivi che ci eravamo prefissate ad inizio stagione. Il primo era quello di entrare nella Final Six, e l'abbiamo raggiunto; il secondo è riuscire a migliorare il quarto posto della passata stagione ed abbiamo sicuramente i mezzi per farlo".
Arrivare tra le prime tre significherebbe tornare a respirare quell'aria d'Europa già annusata lo scorso anno: "Sarebbe fantastico riuscirci. In fondo in Eurolega ci siamo trovate bene, perché non provare a ritornarci..."
 
Rapallo PN - Sis Roma (Ore 15: piscina Comunale, Rapallo). Arbitri: Riccardo Carmignani e Antonio Guarracino.
Commissario Speciale: Gianfranco Tedeschi.
 
QUI ROMA
Dopo lo stop forzato per gli impegni della nazionale ricomincia finalmente il campionato di serie A1 femminile di pallanuoto, arrivato ormai alle ultimissime battute prima della final six scudetto in programma a Firenze dall’11 al 13 di maggio.
In questa giornata, che ha già visto Milano vincere contro Padova nell’anticipo di mercoledì, la SIS si reca in Liguria per affrontare Rapallo in una sfida che se fosse vinta, regalerebbe ancora qualche speranza di terzo posto alla nostra squadra.
All’andata la SIS si impose in maniera abbastanza netta, 14-9, con quattro gol di Tabani e le triplette di Picozzi e Gual – ferma ai box per squalifica – che sancirono il nostro successo. La formazione Ligure, tra le mura amiche della piscina comunale, ha colto gran parte dei punti conquistati finora perdendo soltanto contro il Bogliasco nella gara inaugurale della stagione.
Il centroboa Giuditta Galardi ci presenta l’impegno di domani: “E’ una partita dal peso specifico immenso ai fini della classifica ed in vista della final six scudetto, che giocheremo in un campo da sempre ostico. Dovremo, anche in questa occasione, rinunciare ad Anna Gual e cercheremo di sopperire alla sua mancanza con una bella prova di gruppo. Siamo pronte, dopo questo lungo stop, a dire la nostra da qui fino alla fine della stagione”.
 
WP Messina - Cosenza PN (Ore 15: complesso Cappuccini, Mesina). Arbitri: Marco Piano e Cristina Taccini.
 
QUI MESSINA
Dopo la lunga pausa, ritorna il massimo campionato femminile che deve consumare le ultime quattro giornate della regular season. 
Sfida salvezza alla piscina Cappuccini per la Waterpolo Messina che, alle 15, ospita il Cosenza alla piscina Cappuccini. Il match contro le silane, contro cui la Waterpolo Messina ha, peraltro, ottenuto l’unica vittoria, rappresenta una delle ultime concrete possibilità di evitare la retrocessione diretta. 
In caso di vittoria, le peloritane accorcerebbero dalle due rivali, tornando in corsa per assicurarsi almeno il play-out che, adesso, da regolamento, non sarebbe giocato visto che la distanza tra la Waterpolo Messina e la Florentia è di sei punti, uno in più rispetto alla forbice massima consentita.
Così l’allenatore peloritano Johanne Begin alla vigilia: “ Sappiamo di giocarci molto, la squadra è fisicamente in crescita, vedremo se lo sarà anche sul piano del gioco. La lunga pausa ci ha consentito di lavorare molto, adesso dobbiamo tradurlo nei fatti. Cosenza è temibile e sono, in realtà, stupita di trovarla a questo punto della classifica. Speriamo di cogliere l’occasione”. 
 
QUI COSENZA
Dopo una lunga sosta riparte il campionato di Serie A femminile di pallanuoto. Cosenza troverà Messina, fanalino di coda che ha però superato le rossoblu in una partita incredibile all’andata. Un match dal sapore particolare, in primis perché le silane avranno voglia di riscatto, ma anche perché battere le peloritane significherebbe dare una spallata alle inseguitrici e mettere una ipoteca sul progetto salvezza. Questo resta infatti l’obiettivo di Cosenza, perché la vittoria di Milano su Padova, maturata nell’anticipo di campionato, ha estromesso la squadra di Capanna da una già complicata ricorsa playoff. Capitolo Final six chiuso quindi, e occhi puntati solo alle inseguitrici. Sabato il primo match point alle ore 15 alla piscina Cappuccini, dove Marco Piano e Cristina Taccini dirigeranno un match sicuramente combattuto. Le siciliane avranno l’ultima possibilità per rientrare in corsa salvezza, e proveranno a sfruttarla ripetendo la gara tutta coraggio e muscoli dell’andata. A Cosenza il compito di affrontare la partita con tranquillità per mettere in mostra i suoi lati migliori e tornare a casa con punti pesanti. 
 
Clicca qui di per tabellino, marcatrici e commenti della gara tra NC Milano e Plebiscito Padova: http://www.waterpolowomen.it/index.php?pagina=nl_articololeggi.php&mf=&anno=2018&rifpar=74&rifcamp=2018A1FG1AR
Accedi all'archivio

Share
Ecco il Setterosa
per Barcellona
Due le novitÓ: Silvia Avegno e Arianna Gragnolati. Lasciano Aleksandra Cotti e Giuditta Galardi

Debutto a suon di reti
L'Italia annienta Israele
Monologo del Setterosa nella sfida d'apertura dell'Europeo di Barcellona. Israele superato 21 a 2. Domani la Grecia.

Gradito ritorno al Rapallo
Riecco Matilde Risso
Torna in giallobl¨ il portiere, classe '95, dopo le esperienze trascorse a Como, ad Imperia ed al Rapallo Pallanuoto di A2

News news news
06.07.18- Torneo di Rotterdam. Il Setterosa chiude al secondo posto
05.07.18- Le Nazionali Under 19 ed Under 18 in collegiale ad Ostia dal 9 al 15 luglio
05.07.18- Torneo di Rotterdam - Riscatto azzurro. Olanda sconfitta in rimonta
04.07.18- Torneo di Rotterdam. Azzurre sconfitte al debutto.
03.07.18- Il Setterosa al Torneo di Rotterdam
24.06.18- Nazionale Under 16 a Termoli
20.06.18- Serie A2 - Play-Off e Play-Out. Alla stretta finale. Sabato anticipano Locatelli e Volturno
18.06.18- Il Setterosa supera (8-7) la Cina nell'amichevole di Firenze
14.06.18- Setterosa ad Atene. Poi tre amichevoli con la Cina ed i Giochi del Mediterraneo
12.06.18- A2 - Play-Off. A Bensaia la direzione della "bella" tra Verona e Acquachiara
© 2012 waterpolowomen.it
E' vietata la riproduzione anche parziale del materiale pubblicato sul sito senza autorizzazione