Competizioni
Serie A1
Serie A2
Le rubriche
Prima Pagina
A bordovasca
Nazionali
Faccia a Faccia
Il caso
Comunicati stampa
La vostra posta
<< Torna alla Home Page
<< Back
<< Torna all'elenco articoli
 
SIS Roma
4
Bogliasco 1951
7
Gol
Espulsioni
Sparano F.
-
-
Tabani C.
-
Definitiva
Rovirosa A.
2
-
Marani A.
-
-
Giovannangeli F.
-
-
Tankeeva E.
1
-
Picozzi D.
-
-
Sinigaglia G.
-
-
Galardi G.
-
-
Centanni S.
-
-
Giachi G.
1
-
Cellucci A.
-
-
Brandimarte M.
-
-
Gol
Espulsioni
Falconi C.
-
-
Viacava G.
-
-
Zimmerman J.
-
-
Dufour E.
-
-
Trucco F.
-
-
Millo G.
1
-
Maggi E.
2
-
Rogondino R.
-
-
Boero V.
-
-
Rambaldi G.
-
-
Cocchiere A.
2
-
Casey P.
2
-
Malara C.
-
-
Sup. num. 2/10Sup. num. 2/7
Allenatore: Formiconi P.Allenatore: Sinatra M.
Arbitri:Carmignani, Collantoni
Parziali: 2-2, 0-0, 1-5, 1-0
Note: spettatori 200 circa. Malara in porta per Bogliasco. Sinatra (all. B) ammonito per proteste. Tabani (R) uscita per limite di falli nel quarto tempo.
Gol:gol   Espulsioni:espulsioni    

Bogliasco sgambetta la Sis Roma e approda alla semifinale
05/11/2018 - Redazione
 
QUI ROMA
Finisce in modo amaro la stagione della Sis Roma che, nei quarti di finale scudetto, cede il passo ad una concreta Bogliasco meritevole del risultato finale.
Nel primo tempo, con il risultato di 2-2, la Sis ha avuto diverse occasioni per portarsi in vantaggio sbagliando tutte le superiorità a proprio favore colpendo una serie infinita di pali e traverse.
Ad inizio ripresa due gol di Bogliasco in controfuga danno il là al parziale decisivo – 1 a 5 – che permette alla formazione ligure di mettere in ghiaccio la partita. La SIS non ne ha più e Bogliasco passa meritatamente in semifinale.
Formiconi a fine gara commenta cosi: “Complimenti a Bogliasco, ha meritato la vittoria. Sono molto deluso dalla prestazione delle mie atlete”.
 
QUI BOGLIASCO
Per il quarto anno consecutivo il Bogliasco femminile si conferma una delle migliori quattro potenze della pallanuoto nazionale.
Nei quarti della Final Six scudetto, in corso di svolgimento a Firenze, le biancazzurre di Mario Sinatra smentiscono anche la geografia, imponendosi 7-4 sulla Sis Roma e consentendo ad un piccolo borgo di 4000 anime di cancellare dalla corsa al tricolore la capitale d'Italia ma soprattutto di continuare a cullare il proprio sogno.
Opposte alla terza forza del campionato, Dufour e compagne scendono in vasca con il giusto piglio facendo subito capire di non accusare alcun tipo di timore reverenziale nei confronti della formazione allenata da un santone dell'acqua clorata quale Pierluigi Formigoni.
Il primo graffio di giornata porta la firma di Elena Maggi, a segno dopo 2 minuti di schermaglie. La numero 7 levantina si ripete poco dopo venendo però imitata dalla romana di Spagna Gual Rovirosa che per due volte ristabilisce le distanze, portando le due squadre sul 2-2 alla prima sirena. La seconda frazione è il regno dell'equilibrio e della paura, quella di sbagliare e di compromettere anzitempo gara e stagione. Non è quindi un caso se nessuna delle due formazioni riesce a portare dispiaceri alla porta avversaria. Ci pensa però Agnese Cocchiere, dopo il cambio vasca, a spezzare la monotonia realizzando due reti nel giro di un minuto. Altrettanto fa poco più tardi anche Pascalle Casey, vanificando di fatto il tentativo di rimonta capitolina affidato all'affondo della Tankeeva. Ma è soprattutto il settimo sigillo ligure, posto da Giulia Millo a una manciata di secondi della penultima sirena, a mettere fine alle velleità di gloria delle giallorosse. Quattro reti di divario a otto minuti dalla fine si rivelano infatti un solco non più colmabile per le romane che nonostante la rete di Giachi in apertura di quarto tempo non riescono più a infrangere il muro eretto davanti a Carlotta Malara.
Superato lo scoglio SIS e guadagnato l'accesso alla semifinali, le bogliaschine avranno adesso davanti a sé una montagna, quella rappresentata dalle tricampionesse in carica del Plebisicito Padova. Domani sera alle 20 servirà un'altra impresa. Ma già che siamo arrivate qui perché fermarsi....

 


Share
Mannai, Bettini, Deserti
Figlie d'arte crescono
Straordinari risultati quelle di Linda, Dafne e Sofia, giovani pallanuotiste che si portano appresso cognomi importanti

Federica De Vincentiis
Altro innesto per l'F&D H2O
Dopo De Cuia, Centanni e Coletta alla corte di Danilo Di Zazzo approda la ventenne centrovasca pescarese

E' del Bogliasco
lo scudetto Under 15
La compagine guidata da Mario Sinatra ha avuto ragione in finale del Rapallo. Al terzo posto l'Orizzonte Catania

News news news
20.08.18- Nazionale Under 18: Raduno ad Ostia e poi i Mondiali di Belgrado
20.08.18- Azzurre Under 19 in collegiale ad Ostia
16.08.18- La Nazionale Under 18 pronta alle sfide della Pythia Cup
24.07.18- Under 18 e Under 19: raduno a Santa Maria Capua Vetere
06.07.18- Torneo di Rotterdam. Il Setterosa chiude al secondo posto
05.07.18- Le Nazionali Under 19 ed Under 18 in collegiale ad Ostia dal 9 al 15 luglio
05.07.18- Torneo di Rotterdam - Riscatto azzurro. Olanda sconfitta in rimonta
04.07.18- Torneo di Rotterdam. Azzurre sconfitte al debutto.
03.07.18- Il Setterosa al Torneo di Rotterdam
24.06.18- Nazionale Under 16 a Termoli
© 2012 waterpolowomen.it
E' vietata la riproduzione anche parziale del materiale pubblicato sul sito senza autorizzazione