Competizioni
Serie A1
Serie A2
Le rubriche
Prima Pagina
A bordovasca
Nazionali
Faccia a Faccia
Il caso
Comunicati stampa
La vostra posta
<< Torna alla Home Page
<< Back
<< Torna all'elenco articoli
 
US Locatelli
7
Promogest
9
Gol
Espulsioni
Gol
Espulsioni
Sup. num. 1/5Sup. num. 4/9
Allenatore: Allenatore:
Arbitri:Pusinieri,
Parziali: 0-2, 2-3, 4-1, 1-3
Note: uscita per somma di falli Nucifora (L)
Gol:gol   Espulsioni:espulsioni    

Nell anticipo la Promogest regola la Locatelli
00/00/0000 - Redazione
 
LOCATELLI 7
PROMOGEST 9 (0-2; 2-3; 4-1; 1-3)
 
Locatelli: Coduri, Figari 2, Nucifora Car., Capello 1, Ricchini 1, Rosso, Bull, Nucifora Cat., Marcialis 2, Valsecchi 1, Sessarego, Benvenuto, Giauna. All.: Stefano Carbone
Promogest: Pedrazzini, Abbate 1, Atzori,  Arbus 4, Campus 2, Melis, Pozzobon, Loi, Simonetti, Cannata, Steri, Perra 2, Cantori. All.: Maurizio Perra.
 
QUI GENOVA
Tanto tuonò che piovve. La Locatelli, che nonostante molte controprestazioni e sconfitte inopinate aveva galleggiato sempre nella parte sinistra della classifica, o al massimo ai vertici dela parte destra (sesto posto) perde la partita sbagliata e si ritrova a fine ultima giornata all'ottavo posto, che significa playout. E che playout, visto che quest'anno la Federazione ha avuto la pensata di incrociare le squadre fra i due gironi, alla squadra genovese toccherà nientemeno che la Guinness Catania, squadra terminata al penultimo posto del girone sud, ma con un trend in ascesa che l'ha portata a pareggiare domenica con la prima in clasifica.
Le ragazze di Carbone, così come la Promogest di Perra, sabato si giocava la salvezza diretta e un ultimo treno che, dati i prevedibili risultati sugli altri campi di gara, sarebbe passato solo per una delle due squadre. Ed una sola delle due squadre entra in vasca, Promogest concentratissima, Locatelli non pervenuta: il primo tempo termina 0-2 per le sarde con reti di Campus (complice una letargica Coduri) e Abbate in superiorità numerica, e nel secondo tempo la musica cambia ben poco, dato che dopo l'illusoria rete di Carolina Marcialis in superiorità numerica riparte la sinfonia biancoverde con la doppietta di Claudia Perra, che segna la seconda rete in superiorità numerica, così come Arbus che regala alle compagne il sontuoso massimo vantaggio di quattro reti (1-5).Silvia Figari accorcia nella parte finale del tempo, ma all'intervallo si va con una situazione drammatica (2-5) per le lontre alle quali non basta neppure il pareggio. La gigantesca paternale del tecnico genovese all'intervallo sembra produrre gli effetti sperati quando, nel terzo tempo, in poco più di quattro minuti, Figari, Valsecchi, Marcialis e Ricchini ribaltano completamente la situazione portando per la prima (ed unica) volta le lontre in vantaggio.Quattro reti di quattro diverse giocatrici e tutte in parità numerica, anche perchè Pusineri dall'ultimo minuto del secondo tempo fino all'ultimo minuto del quarto tempo, alla squadra di casa non concederà più nulla, mentre si mostra di manica larga verso le isolane: il primo cadeau proprio sul 6-5, quando un vistoso fallo in attacco del centroboa (palla abbandonata sull'acqua, torsione a 180% e manata fortissima sull'acqua a fianco alla testa della marcatrice: fallo in attacco? giallo per simulazione? espulsione per aver spruzzato acqua? tentato gioco violento? nulla di fatto? Niente di tutto questo: espulsione del marcatore. Curiosa abitudine di molti arbitri, intendiamoci, non solo di Pusineri. Arbus scarta il pacchetto ed insacca per il 6-6. L'inerzia della partita sarebbe ancora ampiamente nella mani della Locatelli, ma a questo punto la Promogest rinfrancata inizia con rinnovata vigoria il quarto tempo e, complice una Locatelli che ripiomba nel panico e nell'insipienza della prima metà del match realizza due belle reti con Arbus, colpevolmente lasciata libera, e Campus che sfrutta una superiorità numerica.6-8 e due reti e mezza da rimontare, ma ancora cinque minuti di gioco, situazione difficile che però diventa disperata grazie al secondo grave errore di Pusineri che concede alla Promogest un rigore per un fallo di Valsecchi su Abbate: tralasciando la posizione ancora piuttosto defilata dell'ex azzurra, vi è da dire che la stessa Abbate non poteva concludere, essendosi battuta un fallo a suo favore all'interno dei cinque metri, e concedere un rigore su un' atleta che non può tirare più che discutibile è indiscutibilmente una topica enorme.Arbus incassa e trasforma facilmente.Gli ultimi due minuti sono giocati per le genovesi da tutte le seconde linee che regalano una reazione di tutto rispetto, con Carlotta Nucifora che magnificamente conquista un rigore sulla Campus, penalty poi trasformato da Elena Capello, al battesimo del gol in A2, sfiorando anche l'8-9 nel finale di partita.
La Promogest può meritatamente festeggiare la salvezza diretta, mentre per la Locatelli, per la quale (mai accaduto prima) non bastano 22 punti tutto è invece rimandato ai playout dove si spera in un finale di partita diverso da quello beckettiano.
Gara 1 domenica 4 giugno alle 15 alla Sciorba: Locatelli Genova-Guinness Catania
Commento del tecnico Stefano Carbone: "Ce la siamo cercata e voluta, sabato la Promogest ha meritato la vittoria completamente, per applicazione e volontà espresse, purtroppo tutti dovevamo dare qualcosa di più a questa squadra, tradita dal suo interno, a mio giudizio.Siamo come un ragazzino che va a scuola impreparato contando di non essere interrogato e sente l'insegnante pronunciare il proprio nome. Per sabato peccato perchè la partita l'avevamo ripresa in mano, ma sul 6-5, passata la paura è sopraggiunto un po' di "presumin", un atteggiamento che mi ha ricordato quello di Falcao quando siglò il 2-2 in un leggendario Italia-Brasile del 1982.Come è finita poi ce lo ricordiamo tutti. Da un lato sono felice di affrontare i playout, saranno la giusta occasione per riscattare un' annata che avrebbe potuto con un minimo sforzo in più essere molto diversa, e se ciò non avverrà ce la saremo guadagnata e non faremo drammi. Di certo quando sai che devi vincere e non basta il pareggio (come sarebbero finite le gare della domenica lo sapevamo da giorni) non sei in una situazione facile, ma devi affrontare con ben altro piglio la partita e sapere che l'unica vera reazione c'è stata nel terzo tempo, dopo che ho urlato di tutto a tutte non mi tranquillizza affatto.L'arbitraggio non mi è piaciuto, ma devo dire che non ha influito sull'esito della partita, la Promogest ha meritato pienamente i tre punti, e ora dobbiamo solo pensare a noi, alla squadra, ad assumerci le nostre responsabilità e a tirarci fuori da sole da questo pantano dove siamo piombate per colpe nostre."

 


Share
EuroLeague - Messina out
Catania e Padova vanno avanti
Le peloritane di Misiti perdono anche il confronto con l'Ugra Khanty Mansiysk. Padova si riscatta col Catania.

Plebiscito Padova
Bel cambio di rotta
Dopo il k.o. patito in campionato serviva un'inversione di tendenza che Ŕ arrivata grazie alle gare di Euroleague

Serie A2: Como Nuoto
Arriva l'argentina Carla Comba
26 anni, giocatrice universale Ŕ reduce dall'esperienza trascorsa la scorsa stagione nelle file del NC Milano.

News news news
15.12.17- Coppa Italia - Il calendario della seconda fase
14.12.17- Serie A1 - Settima giornata. Il programma e gli arbitri
07.12.17- Setterosa: raduno e common training col Canada ad Ostia, dal 17 al 20 dicembre
07.12.17- In prossimitÓ della A2 quadrangolare a Rapallo con Varese, Como e Trieste
06.12.17- Euroleague - Sorteggiati i gironi della seconda fase. Ancora 3 le italiane in corsa
05.12.17- Serie A1 - Sesta giornata. Programma e arbitri
28.11.17- Serie A1 - Quinta giornata. Il programma e gli arbitri
15.11.17- Setterosa: collegiale ad Ostia dal 20 a 22 novembre
14.11.17- Serie A1 - 4a giornata. programma & arbitri
11.11.17- FIN Cup. Orari e arbitri delle finali
© 2012 waterpolowomen.it
E' vietata la riproduzione anche parziale del materiale pubblicato sul sito senza autorizzazione