Competizioni
Serie A1
Serie A2
Le rubriche
Prima Pagina
A bordovasca
Nazionali
Faccia a Faccia
Il caso
Comunicati stampa
La vostra posta
<< Torna alla Home Page
<< Back
Fin Cup 2017 - Final Eight
Verso l'atto conclusivo
Spettacolo, emozioni e sorprese per la rassegna scattata oggi presso il Centro Federale di Ostia
09/11/2017 - Redazione
 
Sono di NC Milano, Sis Roma, Padova e Orizonte Catania i primi acuti alla final eight della Fin Cup scattata nella vasca del Centro Federale di Ostia. 
La compagine lombarda trascinata dall'ungherese Kata Maria Menczinger (autrice di 4 reti) e dall'ex pescarese Chiara Ranali (3 reti) si è imposta, forte di un'accelerazione fatta registrare a metà partita, per 11 a 6 sul Rapallo che ha avuto a sua volta in Arianna Gragnolati (3 gol) la sua migliore realizzatrice.
La Sis Roma si è imposta con un gol di scarto su un Cosenza apparso in netta crescita.
Il Padova, protagonista di una partenza a razzo, si è imposto di misura sul Bogliasco che non è riuscito a materializzare la sua rimonta.
L'Orizzonte Catania ha avuto infine facile ragione di una Florentia riuscita a tenere testa alle avversarie solo nella parte iniziale del match.
 
1a giornata - giovedì 9 novembre
 
RAPALLO PN  6
NC MILANO  11 (2-2; 2-3; 0-4; 2-2)
 
Rapallo Pallanuoto: Lavi, Zanetta, Gragnolati 3 (1 rig.), Avegno 1 (1 rig.), Marcialis 1, Sessarego 1, D'Amico, Giustini, Van Der Graaf, Cuzzupè, Genee, Gagliardi, Gaetti. All. Antonucci
NC Milano: Nigro, Apilongo 1, Crudele, Gitto, Ranalli 3 (1 rig.), Fisco, Menczinger 4, Zerbone, Cordaro 1, Crevier 2, Magni, Repetto, Rosanna. All. Diblasio
Arbitri: Calabrò e Nicolosi.
Note - Nessuna giocatrice uscita per limite di fallo. Superiorità numeriche: Rapallo Pn 1/6 + 3 rigori, NC Milano 6/7 + 1 rigore. A 3.25 del IV tempo, Nigro (Milano) ha parato un tiro di rigore di Avegno (Rapallo).
 
SIS ROMA       7
COSENZA PN 6 (2-3; 3-2; 1-0; 1-1)
 
Sis Roma: Sparano, Tabani 1, Gual Rovirosa 2, Marani, Giovannangeli, Tankeeva, Picozzi 3, Sinigaglia, Galardi 1, Centanni, Giachi, Celucci, Brandimarte.
All.: Formiconi.
Cosenza PN: Gorlero, Citino 3, Nisticò, De Mari, S. Motta 2, De Cuia, Kuzina, Nicolai, Di Claudio, Presta, R. Motta 1, Garritano, Sena.
All.: Capanna.
Arbitri: Savarese e Frauenfelder.
Note: Gual Rovirosa (SIS Roma) sbaglia un rigore (palo) nel quarto tempo. Uscita per limite di falli Presta (C) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: SIS Roma 6/12 + un rigore, Cosenza Pallanuoto 1/7.
 
QUI ROMA
Esordio agrodolce per la Sis Roma nella final eight di Fin Cup. Dopo una partita non certo bella e costellata da numerosi errori, le ragazze di Formiconi hanno la meglio sul Cosenza.
Ad inizio gara parte meglio la formazione calabrese che sblocca subito il punteggio con un gol di Motta, seguita da una doppietta di Citino. La Sis sembra subire passivamente nonostante il CT Formiconi si sgoli per impartire le direttive. Picozzi, dopo due espulsioni rimediate nel giro di qualche minuto, realizza un paio di reti dalla distanze permettendo alla Sis un mini allungo sul 5-3. Motta e ancora Citino riportano il punteggio in parità, 5-5, con cui si va al riposo.
Nella ripresa c’è poco da segnalare, se non qualche parata di Sparano e un rigore sbagliato da Gual. Finisce 7-6 per la Sis. Domattina, ore 10.50, si ritorna in vasca per la gara contro il NC Milano.
Pierluigi Formiconi in sala stampa commenta così la gara: “Non sono affatto contento della prestazione anche se il risultato della gara lascia il tempo che trova. In allenamento proviamo alcune cose e le ragazze in partita ne fanno altre…purtroppo non facciamo i gol che dovremmo fare pur giocando abbastanza bene la fase difensiva. Il giorno in cui faremo molto meglio in attacco potremo competere per vincere con tutti”.
 
QUI COSENZA
Amaro in bocca per il Città di Cosenza, sconfitto di una sola rete nell’esordio di Fin Cup contro la Sis Roma. Il 7-6 è lo specchio di una gara molto equilibrata, scoppiettante e vivace nei primi due tempi, e povera di reti nelle fasi finali. Cosenza la ha giocata alla pari contro una squadra temibile e attrezzata per il successo finale, mostrando coraggio e voglia di vincere. Il primo tempo infatti se lo aggiudicano 3-2 le calabresi con una Citino in formato grandi eventi che sigla una doppietta in pochi minuti. Roma rientra nel secondo pareggiando i conti sul cinque pari e alla fine del terzo conduce 6-5. Il quarto è giocato con coraggio da entrambe le squadre, Gorlero para un rigore e la rete di Silvia Motta non basta perché la Sis Roma vince di una rete. Questo il commento di Marco Capanna:
“Non sono amareggiato se non per il risultato. Ho visto sacrificio, siamo stati accorti e non abbiamo dato vantaggi. È stata una gara alla pari e le piccole cose che non mi sono piaciute vanno pulite. Non ci è mancata la volontà e questo mi piace, anche se perdere di un solo gol dispiace. Ho visto una difesa più attenta, a partire dal portiere che ha fatto una gara di gran livello, ma la cosa migliore è che la squadra in poche settimane ha quasi azzerato il gap con altre formazioni. Domani bisogna vincere per qualificarci, e voglio rivedere questo atteggiamento”. 
Ad attendere le sue ragazze ci saranno Rapallo e Milano. Due gare difficili ma non impossibili per entrare nelle prime quattro e contendersi il titolo.
 
PLEBISCITO PADOVA  9
BOGLIASCO                 8 (3-0; 2-4; 1-3; 3-1)
 
Plebiscito Padova: Teani, Meggiato, Savioli 3, Gottardo, Queirolo 4, Casson, Millo, Dario, Sohi, Mazzolin, Nencha 2, Cardillo, Giacon. All. Fasano
Bogliasco: Malara, Viacava, Zimmerman 3, Bettini, Trucco 1, Millo 1, Maggi, Rogondino, Boero 1, Mauceri, Cocchiere 2, Casey, Imperatrice. All. Sinatra
Arbitri: Collantoni e Zedda
Note -  Nessuna giocatrice uscita per limite di falli. Superiorità numeriche: Plebiscito Padova 2/9, Bogliasco 1/7.
 
ORIZZONTE CATANIA 8
RN FLORENTIA    4 (3-1, 2-3, 3-0, 0-0)

Orizzonte: Palm, Ioannou 1, Garibotti 1, Bianconi 2, Aiello 1, Grillo 1, Santapaola, Marletta, Van Der Sloot 1, Morvillo, Riccioli 1, Lombardo, Schillaci. All. Miceli
Rari Nantes Florentia: Banchelli, Rorandelli 1, Boyer, Cordovani, Cotti 1, Cortoni, Sorbi, Francini, Curandai, Giannetti, Marioni (1 rig), Bartolini 1, Perego. All. Sellaroli
Note: uscita per limite di falli Marioni (F) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Orizzonte 2/6 , RN Florentia 0/0.
 
QUI CATANIA
L’Orizzonte inizia la Final Eight di FIN Cup con il piede giusto, battendo 8-4 la RN Florentia nella prima giornata del Girone B.
Le catanesi sono andate avanti già nel primo tempo, vinto 3-1, mentre la seconda frazione è andata per 2-3 alle toscane. Le rossazzurre hanno chiuso i conti nel terzo parziale, conquistato per 3-0, controllando poi il quarto tempo, chiuso sullo 0-0.
Miglior marcatrice è stata Roberta Bianconi con due gol, mentre Capitan Arianna Garibotti, Carolina Ioannou, Rosaria Aiello, Roberta Grillo, Caterina Van der Sloot ed Isabella Riccioli sono andate a segno una volta a testa.
 
Questo il bilancio del coach dell’Orizzonte, al termine del match: “Sapevamo che sarebbe stata una partita brutta –ha detto Martina Miceli– , perché giocare così tardi dopo una giornata intera trascorsa fuori non è mai facile, quindi di sicuro non è stata la nostra miglior prestazione. C’è qualche atteggiamento da rivedere e dobbiamo ancora adeguarci al metro arbitrale. Sicuramente vediamo i lati positivi, considerando che abbiamo fatto molto bene in difesa, tranne che per i due gol deviati, il gol preso in uno contro zero, perché abbiamo azzardato un contropiede, e quello subìto per una incertezza del nostro portiere. Però abbiamo fatto molto bene la zona e non abbiamo preso nemmeno un’espulsione, cosa che forse non mi era mai successa in tutta la mia carriera. Quindi questo testimonia che difendiamo bene ed è sicuramente un dato molto importante, mentre per migliorare in attacco c’è tempo”.
Domani l’Orizzonte affronterà Bogliasco alle 13:30 e il Plebiscito Padova alle 21.
 
LE GARE DI DOMANI
 
2a giornata - venerdì 10 novembre
09.30 Cosenza PN-Rapallo PN (arbitri: Valdettaro e Collantoni)
10.50 NC Milano-SIS Roma (arbitri: Ferrari e Savarese)
12.10 RN Florentia-Plebiscito Padova (arbitri: Scillato e Frauenfelder)
13.30 Bogliasco-Orizzonte Catania (arbitri: Calabrò e Zedda)
 
17.00 Cosenza PN-NC Milano
18.20 SIS Roma-Rapallo PN
19.40 RN Florentia-Bogliasco
21.00 Orizzonte Catania-Plebiscito Padova
Accedi all'archivio

Share
Messina - Bogliasco
L'ira del presidente Genovese
Il numero uno del team peloritano: 'Pessimo metro arbitrale. Mi sento preso in giro'. Sinatra: 'Prova di carattere'.

Elisa Casanova presidente
della Nuotatori Genovesi
Idee chiare, progetti concreti, nessun compromesso quando si tratta di giovani che praticano lo sport.

Serie A2: Como Nuoto
Arriva l'argentina Carla Comba
26 anni, giocatrice universale reduce dall'esperienza trascorsa la scorsa stagione nelle file del NC Milano.

News news news
15.11.17- Setterosa: collegiale ad Ostia dal 20 a 22 novembre
14.11.17- Serie A1 - 4a giornata. programma & arbitri
11.11.17- FIN Cup. Orari e arbitri delle finali
05.11.17- Il Kirishi si aggiudica anche la Supercoppa
02.11.17- Raduno a Santa Maria Capua Vetere per le Nazionali Under 17 e Under 18
02.11.17- Serie A1 - Terza giornata. Programma & arbitri
26.10.17- Serie A1 - Seconda giornata. Programma & Arbitri.
17.10.17- Serie A1 - Prima giornata - Programma & arbitri
13.10.17- Izabella Chiappini ha acquisito la cittadinanza italiana
04.10.17- FIN CUP. Scatta fase due
© 2012 waterpolowomen.it
E' vietata la riproduzione anche parziale del materiale pubblicato sul sito senza autorizzazione