Competizioni
Serie A1
Serie A2
Le rubriche
Prima Pagina
A bordovasca
Nazionali
Faccia a Faccia
Il caso
Comunicati stampa
La vostra posta
<< Torna alla Home Page
<< Back
Velletri e Ancona
O adesso, o mai pi¨
Play-off: gara-2. Ultima chiamata, venerdý, per le laziali di Danilo Di Zazzo e le marchigiane di Milko Pace.
21/06/2017 - Redazione
 
Serie A2 - Finali Play-off - Gara 2 - Venerdì 23 giugno 2017
 
Gara 2, venerdì, delle finali play-off del campionato di serie A2 con l'Imperia che attende alla Felice Cascione la visita del Velletri, superato in gara 1, domenica alla "Tortuga" per 14 a 7 e con l'Ancona che ospita alla "Passetto" la Florentia uscita vittoriosa in gara 1 per 11 a 5 nel match disputato alla Nannini. 
Qui di seguito il programma, gli arbitri ed i commenti dalle sedi.
 
RN IMPERIA - F&D H2O VELLETRI - PISCINA CASCIONE, Imperia, ore: 19, arbitri: Cristina TACCINI e Marina VALDETTARO.
Commissario Speciale: Gianluca FASSINO.
 
QUI IMPERIA
Procede il lavoro della squadra femminile agli ordini di Mister Ragosa: con il passare delle ore, cresce l’attesa per una partita fondamentale nell’arco della stagione.
Dopo la prima sfida vinta (7-14) a Velletri, le giallorosse puntano a gara-2 in programma venerdì 23 giugno, ore 18.45, alla Cascione. In caso di vittoria, la Rari Nantes Imperia ritornerebbe in Serie A1 dopo un anno di cadetteria. Se dovesse trionfare F&D H2o, i giochi verrebbero rimandati a gara-3 di domenica 25 nel Lazio. 
Un solo dubbio per Ragosa: le condizioni di Silvia Gamberini. La giocatrice, non convocata a Velletri per infortunio, soffre un forte dolore al braccio e non ha ancora recuperato del tutto. Forzare il rientro potrebbe risultare un azzardo, dato che a luglio vi saranno le fasi finali Under 19, compagine della quale è pedina importante. L’allenatore scioglierà i suoi dubbi nelle prossime ore. 
 
QUI VELLETRI
Dopo la vittoria alla Piscina Tortuga, Imperia parte senz'altro con i favori del pronostico, ma non tutto è perduto: la compagine allenata da Di Zazzo, desiderosa di non fermarsi sul più bello, deve vincere in Liguria per disputare la "bella" a Velletri. Non è un'impresa semplice, anche se la sconfitta rimediata in gara 1 è servita a prendere le misure. Consapevolezza e volontà di pareggiare i conti è emersa sia dalle parole dell'allenatore, Danilo Di Zazzo, che di Maurita Antonacci. Entrambi hanno fatto una lucida disamina della situazione chiamando tutto il gruppo a dare tutto.
"Dobbiamo entrare in acqua determinate e dare il massimo - ha esordito Di Zazzo - e come ho detto ormai il ghiaccio è stato rotto. In gara 1 si doveva vincere, purtroppo non è stato così, saremmo degli stupidi a dire che tutto è semplice. L'Imperia con la vittoria di domenica ha spostato i pronostici dalla sua parte, è nostro dovere dare tutto per cercare di vincere ma non sarà semplice". Sul tipo di partita che l'F&D H2O dovrà fare e su come, invece, partirà l'avversario, il tecnico veliterno non sembra avere dubbi: "L'Imperia partirà forte, vorrà chiudere subito i giochi in gara due e andare in A1. Quanto a noi, cercheremo di rendergli le cose il più complicato possibile sapendo di avere di fronte una squadra forte". La sconfitta davanti al pubblico amico non ha scosso l'ambiente, anche perché la difficoltà e le pressioni erano davvero molte per un collettivo giovane: "Il clima è tranquillo, non nascondiamo la delusione perché potevamo fare meglio: il primo tempo ha compromesso la partita, le ragazze hanno provato a rientrare in gara ma sul 10-7, dopo un nostro buon momento, abbiamo subito l'11-7 non riuscendo a ricucire. Che ci siano stati errori è indubbio, e tutti ne abbiamo colpa, io in primis. Le ragazze sono state criticate abbastanza sulla diretta streaming, e spero che ciò gli faccia tirare fuori ancora maggiore grinta". Oltre all'allenatore, ha parlato anche Maurita Antonacci, che si è detta fiduciosa nonostante la squadra non parta favorita: primo punto toccato dall'atleta veliterna è la pressione: "Arrivare in piscina e vedere la trasformazione, in mezz'ora appena, di un impianto da luogo di divertimento estivo a uno stadio perfettamente attrezzato è già un'emozione di per sé. Vedere i nostri tifosi arrivare in largo anticipo per prendere i posti migliori, sponsor e personaggi di spicco in prima linea ci ha fatto un certo effetto...siamo state sopraffatte dall'ansia di non voler deludere nessuno, il mister, il presidente e il nostro duro lavoro di una stagione intera, di trovarci davanti una squadra con un risaputo assetto micidiale, fisicamente 'giganti' rispetto a noi e tatticamente impeccabili. Può succedere in un gruppo così giovane di sbagliare - ha detto la Antonacci -ed è quello che è capitato a noi: passaggi e tiri in porta starati, paura di osare, mancanza di spensieratezza e divertimento, cose che ci hanno sempre caratterizzate". Sull'analisi della partita, il commento è laconico: "Loro non hanno sbagliato nulla e noi tanto". Ma anche Maurita Antonacci, così come Di Zazzo, rassicura tutti sul fatto che il gruppo resta coeso: "Il clima rimane sempre lo stesso, anzi. Ci siamo guardate e abbiamo ammesso la bravura del nostro avversario, valutato le nostre pecche e poi abbracciate. Siamo decise di andare lì sicuramente più serene e consapevoli che, giocando come sappiamo fare, riusciremo a mettere in tasca un risultato più degno del posto in classifica che abbiamo occupato per tutta la stagione 2016/17". Non resta che attendere venerdì e fare il tifo per l'F&D H2O, nella speranza di una vittoria che riapra i giochi.
 
VELA NUOTO ANCONA - RN FLORENTIA - PISCINA COMUNALE PASSETTO, Ancona, ore: 19, arbitri: Alessio MAGNESIA e Carmelo POLIMENI.
Commissario Speciale: Giovanni AMODEO
 
QUI ANCONA
La Vela non ci sta e in questi giorni ha lavorato per prepararsi al riscatto. Non ci sta a recitare il ruolo di vittima sacrificale sull'altare della Rari Nantes Florentia, candidata alla promozione in A1 e vincitrice per 11-5 in gara uno domenica scorsa, alla Bellariva di Firenze. Le gigliate, in quell'occasione, hanno piazzato un micidiale 5-1 nel secondo tempo che ha affondato le speranze anconetane e, in pratica, chiuso la contesa che per la Vela era già in parte compromessa dopo il primo tempo. Le anconetane, però, sanno di valere di più, di non meritare un tale gap nei confronti delle Rari girls, di essere all'altezza di battersela, specie nel confronto in casa di gara due, in quella piscina del Passetto che ha sempre portato bene ai colori sociali anconetani. Le "cosmiche" di Milko Pace in settimana hanno lavorato soprattutto per migliorare le percentuali di superiorità numerica, decisamente insufficienti in gara uno, così come sugli accorgimenti necessari per affrontare nel modo migliore possibile questa seconda e decisiva sfida. In caso di sconfitta la Rari Nantes Florentia sarà promossa in A1, in caso di vittoria le doriche allungheranno la serie andando a giocarsi tutte le chances di promozione in gara tre, eventualmente prevista domenica di nuovo alla Bellariva. Ecco il tecnico Milko Pace su gara uno e gara due: "In gara uno abbiamo bucato un tempo, ci abbiamo messo tanto cuore ma non è bastato, bisogna avere più lucidità e una migliore lettura della situazione. Abbiamo rivisto la partita, osservato gli errori commessi, in modo da porvi rimedio in gara due. Giocheremo una partita diversa, dovremo metterci molta più lucidità e convinzione del nostri mezzi. Chiediamo aiuto al pubblico ancoentano, perché supporti queste ragazze, abbiamo fatto una grandissima stagione e possiamo fare ancora meglio. Le qualità ci sono, avremo bisogno di tutto e di tutti. Per goderci al massimo questa bella esperienza".
 
QUI FIRENZE
Dopo un annata strepitosa per gioco e risultati la Rari Nantes Florentia si gioca la promozione diretta in A1, in casa della Vela Nuoto Ancona sconfitta a Bellariva in gara uno per 11 a 5.  Un’attesa lunga sette anni per la società gigliata che dopo numerose vicissitudini societarie tra mancate iscrizioni e quasi vittorie tornerebbe finalmente nell’olimpo della pallanuoto nazionale. Un sogno infranto tre anni fa dalla mancata iscrizione per motivi economici e per due anni consecutivi svanito per via delle sconfitte in semifinale prima con Milano e in finale l’anno scorso con il Pescara. Vietato sbagliare dunque è il motto in casa gigliata come conferma Caterina Banchelli, portierone gigliato protagonista in campionato e già nel giro della nazionale italiana, nonostante la giovanissima età: “Una vittoria coronerebbe il sogno di molte di noi, la delusione degli ultimi anni vive ancora in molte di noi quindi vogliamo riscattarci e lasciarci alle spalle il passato. La Rari merita quel posto e noi vogliamo entrare nella storia di questa gloriosa società”. Fischio d’inizio ore 19, Piscina del Passetto.

 

Accedi all'archivio

Share
Solfanelli & Firenze
Binomio perfetto
Il trainer del sodalizio gigliato ripercorre le tappe che hanno portato la squadra alla salvezza nel campionato di A2

Claudia Vinciguerra
La classe non Ŕ acqua
Di necessitÓ virt¨. Per fronteggiare l'emergenza il trainer del Guinnes Catania Ŕ tornata ad indossare la calottina.

Sorprendente Setterosa
Pallanuotiste e bagnine
Sulle spiagge di Imperia, Aiello, Cotti e Queirolo si lanciano fra le onde per soccorre bagnanti in pericolo

News news news
20.06.17- Il Setterosa in collegiale a Siracusa dal 21 al 29 giugno
16.06.17- Collegiale a Trapani per venti atlete del 2000
09.06.17- A Prato per il "battesimo" della "Colzi-Martini", Setterosa batte Universitaria
09.06.17- Serie A1 - Regolamento e formula saranno gli stessi anche la prossima stagione
25.05.17- Serie A2 - 18esima e ultima giornata della regular season. Programma e arbitri
17.05.17- Serie A2 - 17esima e penultima giornata. Programma e arbitri
11.05.17- Serie A2 - 16esima giornata. Il programma e gli arbitri. Sabato l'anticipo Trieste-Imperia
10.05.17- Serie A2 Girone Sud - L'Acquachiara vince il "recupero" col Volturno
05.05.17- Serie A2 - 15esima giornata - Il programma e gli arbitri
04.05.17- Serie A1 - 18a giornata - Il programma e gli arbitri
© 2012 waterpolowomen.it
E' vietata la riproduzione anche parziale del materiale pubblicato sul sito senza autorizzazione