Competizioni
Serie A1
Serie A2
Le rubriche
Prima Pagina
A bordovasca
Nazionali
Faccia a Faccia
Il caso
Comunicati stampa
La vostra posta
<< Torna alla Home Page
<< Back
<< Torna all'elenco articoli
 
Rapallo PN
4
GS Orizzonte
13
Gol
Espulsioni
Lavi F.
-
-
Zanetta N.
-
-
Gragnolati A.
1
-
Avegno S.
-
-
Marcialis C.
1
-
Sessarego M.
-
-
   
Giustini S.
-
-
Van der Graaf L.
1
-
Cuzzupè G.
-
-
Genee A.
1
-
Gagliardi G.
-
-
Gaetti A.
-
-
Gol
Espulsioni
Johnson A.
-
-
Ioannou C.
-
-
Garibotti A.
2
-
Bianconi R.
5(1 r.)
-
Aiello R.
1
-
Grillo R.
-
-
Palmieri V.
-
-
Marletta C.
2
-
Van der Sloot C.
1
-
Morvillo A.
1
-
Riccioli I.
1
-
Lombardo S.
-
-
Schillaci F.
-
-
Sup. num. 2/8Sup. num. 2/6
Allenatore: Antonucci L.Allenatore: Miceli M.
Arbitri:Alfi, Taccini
Parziali: 0-5, 2-2, 1-4, 1-2
Note: spettatori 100 circa. Nessuna giocatrice uscita per limite di falli.
Gol:gol   Espulsioni:espulsioni    

00/00/0000 -
QUI RAPALLO
Nulla da fare per il Rapallo Pallanuoto. Va all’Orizzonte Il match giocato oggi pomeriggio al Poggiolino, le catanesi confermano la supremazia di quest’anno in campionato, decisivo l’apporto tra i pali delle catanesi di Johnson: il portiere statunitense, per molti la migliore al mondo, ha sventato gran parte dei tentativi del Rapallo in fase offensiva, che comunque non sono mancati soprattutto nella seconda parte del match. Grande qualità in campo grazie alla folta presenza di giocatrici di diverse Nazionali assolute, sia in casa Rapallo sia sul versante Orizzonte.
«Inutile girarci attorno, l’Orizzonte è più forte di noi e a fare la differenza è stata Johnson, davvero “mostruosa” tra i pali - commenta il tecnico Luca Antonucci - Ciò detto, nei primi due tempi abbiamo commesso troppi errori in difesa, pagando il solito scotto della poca esperienza nel gestire questo genere di partite: un parziale di 0-5 è troppo elevato, anche se dall’altra parte c’è l’Orizzonte. Nella seconda parte del match abbiamo preso il filo del gioco ed è andata meglio. Dobbiamo imparare ad essere costanti per tutta la partita».
La cronaca:
Primo tempo, Rapallo che parte con il piglio giusto ma è l’Orizzonte a sbloccare il risultato, tiro di Bianconi, Lavi intuisce ma non trattiene 0-1. Ancora Orizzonte, colomba di Garibotti che si stampa sulla traversa, palla che torna in gioco e Aiello sottoporta ne approfitta 0-2. A 4.26 arriva il terzo gol per la formazione catanese, segna ancora la ex gialloblu Bianconi, tiro che si insacca nell’angolino alla destra di Lavi 0-3. Il Rapallo ci prova e lotta presentandosi più volte davanti alla porta avversaria ma Johnson è vigile. Arriva invece in controfuga la quarta rete dell’Orizzonte, a firma Van der Sloot. Situazione che si complica per le gialloblu e Bianconi aggiunge il carico, 0-5. Il coach Antonucci chiama il time out e suona la carica. Il parziale si chiude sul 0-5.
Secondo tempo, gialloblu in attacco, ci prova Zanetta dalla distanza, dalla parte opposta va a segno Marletta 0-6. Occasione per il Rapallo a metà tempo, uomo in più, chiude l’azione il tiro di Marcialis ma Johson respinge. Entra nel tabellino marcatori anche Arianna Garibotti 0-7. Ci prova per il Rapallo nuovamente Zanetta, tanta grinta e tiro potente ma superare il possente portiere dell’Orizzonte non è semplice. Ci riesce Carolina Marcialis, splendida rasoiata dalla distanza che si infila nell’angolino basso alla sinistra di Johnson, 1-7. Le gialloblu iniziano a prendere coraggio e trovano la seconda rete con Genee in superiorità. Il tempo si chiude con il doppio tentativo degli estremi difensori: Lavi prova a sorprendere Johnson che stoppa la palla e subito tira verso la porta opposta, ma nemmeno lei riesce ad andare a bersaglio.
Terzo tempo, scorrono i secondi fino al 2’11 quando arriva il 2-8 a firma Garibotti. Ancora Orizzonte, discesa della mancina Riccioli che va a segno 2-9. Bel gol dalla parte opposta di Laura Van der Graaf, tutta la grinta della giovane Nazionale olandese nella palla che si infila alla destra di Johnson 3-9. Le catanesi non demordono e incrementano il vantaggio, prima con Morvillo in superiorità, poi con Palmieri. Occasione sul finale di tempo per le padrone di casa in superiorità numerica, conclusione di Zanetta para Johnson. Si va al quarto tempo sul 3-11.
Quarto tempo, Bianconi in superiorità firma il 3-12. Cambio tra i pali dell’Orizzonte, entra Schillaci su Johnson. Ancora Bianconi su rigore porta il risultato sul 3-13. Accorcia Gragnolati in superiorità, 4-13. Ed è il risultato su cui si chiude il match.
 
QUI CATANIA
Vittoria travolgente dell’Orizzonte, che oggi pomeriggio ha vinto 4-13 sul campo del Rapallo Pallanuoto, nella diciassettesima giornata di Serie A1 di pallanuoto femminile.
Le catanesi hanno giocato un’ottima partita sin dalle battute iniziali, conquistando il primo tempo con un netto 0-5, seguito dal 2-2 del secondo parziale. Anche le ultime due frazioni sono andate alle rossazzurre, rispettivamente per 1-4 e 1-2.
Il successo dell’Orizzonte è passato anche dalle mani di Ashleigh Johnson, come sempre protagonista di grandi parate. Ancora una volta Roberta Bianconi è stata la top-scorer del match con cinque gol, mentre Capitan Arianna Garibotti e Claudia Marletta hanno segnato due reti a testa. Un gol ciascuno anche per Rosaria Aiello, Sabrina Van der Sloot, Alessia Morvillo e Isabella Riccioli.
Al termine della sfida, il coach delle catanesi ha manifestato tutta la propria soddisfazione per il gioco espresso dalla squadra rossazzurra: “E’ stata certamente una trasferta assurda – ha detto Martina Miceli – anche molto pesante. Siamo partite all’alba, tra i due aerei presi e il traffico in autostrada abbiamo avuto diversi disagi e siamo arrivate solo poco prima del fischio d’inizio. Ciò che invece è andato bene è stata la partita, con le ragazze brave a reagire subito alla mattinata difficile e a fare ciò che avevo chiesto loro, ovvero di essere belle a vedersi. Mi è piaciuto notare che si siano divertite tutte e devo dare una nota di merito soprattutto ad Ashleigh Johnson, che ha fatto una partita eccezionale ed è stata veramente impressionante. Nell’ultimo tempo ho dato spazio pure a Flavia Schillaci ed anche lei è andata molto bene. In generale ho cercato di far girare un po’ tutte, soprattutto per evitare di cadere nelle provocazioni della squadra avversaria. In ogni caso, ci puo’ stare anche questo, perché magari in una partita nella quale non riesci a fare nulla provi a metterla sul piano delle provocazioni e delle simulazioni. Proprio per questo, ho provato a far restare lucida la squadra, aumentando il numero dei cambi. Devo dire comunque che anche io mi sono divertita e guardo avanti con fiducia”.

 


Share
Bogliasco guarda al futuro
Avanti nella continuità
Teresa Frassinetti, diesse del team ligure, traccia il bilancio e illustra i piani per il rilancio del sodalizio biancazzurro

Eugenia Dufour (Bogliasco)
lascia la pallanuoto
Un addio senza rimpianti che giunge al termine di un percorso che dall'Acquagol l'ha vista approdare all'Eurolega

Va al Plebiscito Padova
lo scudetto 2017-2018
Vittoria ai rigori della compagine veneta ai danni del favorito Catania. Quarto tricolore per il team di Stefano Posterivo

News news news
17.05.18- Serie A2 - 17a giornata - Il programma e gli arbitri
12.05.18- E' mancato Rodolfo (Rudy) Leone, presidente della Rari Nantes Imperia
08.05.18- Serie A2 - 16a giornata. Il programma e gli arbitri
05.05.18- Serie A1 - Final-Six di Firenze. Ecco il programma
02.05.18- Serie A2 - 15a giormata - Il programma e gli arbitri
02.05.18- Serie A1 - 18esima e ultima giornata della regular season. Programma e arbitri.
26.04.18- Serie A2 - 14esima giornata. Due gli anticipi. Il programma e gli arbitri.
25.04.18- Serie A1 - 17a giornata. Il programma e gli arbitri
20.04.18- Serie A2 - 13a giornata - Il programma e gli arbitri
19.04.18- Setterosa: collegiale ad Ostia dal 22 al 25 aprile
© 2012 waterpolowomen.it
E' vietata la riproduzione anche parziale del materiale pubblicato sul sito senza autorizzazione