Competizioni
Serie A1
Serie A2
Le rubriche
Prima Pagina
A bordovasca
Nazionali
Faccia a Faccia
Il caso
Comunicati stampa
La vostra posta
<< Torna alla Home Page
<< Back
<< Torna all'elenco articoli
 
GS Orizzonte
16
NC Milano
6
Gol
Espulsioni
Johnson A.
-
-
Ioannou C.
3
-
Garibotti A.
3(1 r.)
-
Bianconi R.
3
-
Aiello R.
1
-
Santapaola R.
-
-
Palmieri V.
3
-
Marletta C.
-
Definitiva
Van der Sloot C.
1
-
Morvillo A.
-
-
Riccioli I.
1
-
Lombardo S.
1
-
Schillaci F.
-
-
Gol
Espulsioni
Nigro D.
-
-
Apilongo G.
-
-
Crudele G.
1(1 r.)
-
Gitto U.
1
-
Ranalli C.
1
-
Fisco M.
1
Definitiva
Menczinger K.
-
-
Zerbone B.
-
-
Cordaro F.
-
-
Crevier A.
1
-
Magni L.
-
-
Repetto L.
1
-
Rosanna M.
-
-
Sup. num. 2/4Sup. num. 1/7
Allenatore: Miceli M.Allenatore: Diblasio F.
Arbitri:Navarra, Paoletti
Parziali: 6-0, 4-1, 3-1, 3-4
Note: spettatori 150 circa. Dopo il primo minuto del quarto tempo cambio di portiere nell Orizzonte: Schillaci al posto di Johnson.
Uscite per limite di falli nel quarto tempo: Fisco (M) e Marletta (C).
Gol:gol   Espulsioni:espulsioni    

Orizzonte travolgente: Milano finisce k.o.
00/00/0000 - Redazione
 
QUI CATANIA
Vittoria travolgente per l’Orizzonte, che nel pomeriggio ha battuto 16-6 le lombarde del NC Milano nell’anticipo della sedicesima giornata di Serie A1 di pallanuoto femminile.
Il percorso di avvicinamento delle catanesi alla semifinale di Coppa Campioni contro le russe del Kirishi si completa così nel migliore dei modi, con le rossazzurre brave a superare nettamente la rivelazione del campionato.
L’Orizzonte ha aperto il match con lo straripante 6-0 del primo tempo, seguito dal 4-1 del secondo. Le catanesi hanno poi chiuso il terzo parziale sul 3-1, mentre la quarta frazione si è conclusa sul 3-4 per le lombarde.
L’ottimo rendimento di tutta la squadra rossazzurra è stato suggellato dalle tre reti segnate da Capitan Arianna Garibotti, Carolina Ioannou, Roberta Bianconi e Valeria Palmieri. Un gol ciascuno per Rosaria Aiello, Sabrina Van der Sloot, Isabella Riccioli e Sofia Lombardo.
Questa l’analisi del coach dell’Orizzonte al termine del match, dopo il quale ha parlato anche dell’impegno imminente in Coppa Campioni: “Oggi siamo partite veramente forte – ha detto Martina Miceli – , mentre le nostre avversarie hanno iniziato il match decisamente mosce. Sicuramente la differenza tecnica tra noi e Milano c’era, ma al di là di tutto avevo chiesto alle mie ragazze di essere belle a vedersi. Poi è chiaro che le partite non si vincono solo quando lo si è e si fanno le cose giuste, ma anche quando questo non accade. Credo che oggi le mie ragazze si siano divertite abbastanza, giocando con grande serenità. Abbiamo provato diverse cose in vista della sfida contro il Kirishi. Sicuramente, vedendo la partita di oggi ho buone sensazioni per la Final Four, perché iniziamo ad avere un’identità e cominciamo a capirci, dando l’idea di non essere un insieme di giocatori forti ma una squadra. Abbiamo ancora enormi margini di miglioramento, ma immagino che li abbiano anche le altre squadre che scenderanno in campo venerdì e sabato in Russia, quindi penso che anche noi abbiamo delle buone qualità come loro. Sicuramente un po’ tutte le nostre avversarie di Coppa Campioni hanno un pizzico di esperienza internazionale in più della nostra, ma credo anche che abbiamo la consapevolezza di potercela giocare con tutti. Il Kirishi è una squadra che gioca con molta aggressività come il Dunaujvaros e questo tipo di gioco mette in difficoltà qualunque squadra, però noi abbiamo preparato questa partita molto bene. Sappiamo cosa ci aspetta, oltretutto giocheranno in casa, con la piscina che sarà una bolgia piena in ogni ordine di posto. Mi auguro che non ci sia troppa attenzione verso chi gioca tra le mura amiche, dato che questa polemica è venuta fuori proprio per la Coppa LEN, ma so che è una cosa che in generale può accadere ovunque, quindi siamo preparate anche a questo. Noi stiamo bene e daremo il massimo come sempre”.
L’Orizzonte partirà per la Russia domani mattina e in serata si allenerà direttamente a Kirishi, affrontando poi le padrone di casa nella semifinale di venerdì sera.
 
QUI MILANO
Si preannunciava una trasferta durissima e così è stato. 
La Nc Milano andava ospite della capolista, che non solo giustifica la posizione in classifica ma dimostra di essere in grande spolvero per la finale four di Europa League.
Partita mai in discussione, partenza shock per le padroni di casa che realizzano praticamente tutte le azioni in attacco a disposizione. Milano fatica a produrre gioco, e le conclusioni si spengono contro l’estremo difensore catanese, che infonde timore negli avversari e sicurezza nelle proprie file.
Portiere che però nulla può contro un bel tiro di Ranalli che si insacca a rimbalzo sotto il sette da posizione 5. La partita però è decisamente compromessa e si continua a soffrire gli attacchi delle etnee, secondo e terzo tempo dove almeno Milano prova a impensierire di più l’Orizzonte provandoci con più voglia e convinzione, e che trova parzialmente ripagati gli sforzi con la vittoria dell’ultimo parziale per 4 a 3.
Il tecnico milanese Diblasio al termine della partita: “poco da dire sulla partita di oggi. Incontravamo una grande squadra, costruita per vincere in Italia e in Europa, e ha dimostrato di meritare i risultati che sta conseguendo. Peccato perché una volta raggiunta la qualificazione alla Final Six di a Firenze con tre giornate di anticipo, potevamo giocare senza alcuna ansia di prestazione però mettendo in campo voglia e grinta. Anzi giocare contro giocatrici così forti poteva essere uno stimolo in più. Non ci siamo riusciti, sicuramente ci servirà da lezione per crescere. Ora inizieremo a caricare un po’ in vista della Final Six, ma vogliamo giocare bene le ultime due contro Bogliasco e Rapallo, per poi giocarci tutto a Firenze.”.

Share
Bogliasco guarda al futuro
Avanti nella continuitą
Teresa Frassinetti, diesse del team ligure, traccia il bilancio e illustra i piani per il rilancio del sodalizio biancazzurro

Eugenia Dufour (Bogliasco)
lascia la pallanuoto
Un addio senza rimpianti che giunge al termine di un percorso che dall'Acquagol l'ha vista approdare all'Eurolega

Va al Plebiscito Padova
lo scudetto 2017-2018
Vittoria ai rigori della compagine veneta ai danni del favorito Catania. Quarto tricolore per il team di Stefano Posterivo

News news news
17.05.18- Serie A2 - 17a giornata - Il programma e gli arbitri
12.05.18- E' mancato Rodolfo (Rudy) Leone, presidente della Rari Nantes Imperia
08.05.18- Serie A2 - 16a giornata. Il programma e gli arbitri
05.05.18- Serie A1 - Final-Six di Firenze. Ecco il programma
02.05.18- Serie A2 - 15a giormata - Il programma e gli arbitri
02.05.18- Serie A1 - 18esima e ultima giornata della regular season. Programma e arbitri.
26.04.18- Serie A2 - 14esima giornata. Due gli anticipi. Il programma e gli arbitri.
25.04.18- Serie A1 - 17a giornata. Il programma e gli arbitri
20.04.18- Serie A2 - 13a giornata - Il programma e gli arbitri
19.04.18- Setterosa: collegiale ad Ostia dal 22 al 25 aprile
© 2012 waterpolowomen.it
E' vietata la riproduzione anche parziale del materiale pubblicato sul sito senza autorizzazione