Competizioni
Serie A1
Serie A2
Le rubriche
Prima Pagina
A bordovasca
Nazionali
Faccia a Faccia
Il caso
Comunicati stampa
La vostra posta
<< Torna alla Home Page
<< Back
<< Torna all'elenco articoli
 
NC Milano
8
Cosenza PN
13
Gol
Espulsioni
Nigro D.
-
-
Apilongo G.
-
-
Crudele G.
1
-
Gitto U.
-
-
Ranalli C.
1
-
Fisco M.
-
-
Menczinger K.
3
-
Zerbone B.
1
-
Cordaro F.
1
-
Crevier A.
1
-
Magni L.
-
-
Repetto L.
-
-
Rosanna M.
-
-
Gol
Espulsioni
Gorlero G.
-
-
Citino G.
4
-
Gallo M.
-
-
De Mari R.
-
-
Motta S.
3
-
Nistic˛ F.
1
-
Kuzina S.
3
-
Nicolai C.
1
-
Di Claudio L.
-
-
Presta C.
1
-
Motta R.
-
-
De Cuia V.
-
-
Sena F.
-
-
Sup. num. 1/12Sup. num. 6/9
Allenatore: Diblasio F.Allenatore: Capanna M.
Arbitri:D.Bianco, Lo Dico
Parziali: 2-2, 1-4, 3-4, 2-3
Note: spettatori 400 circa. Nessuna giocatrice uscita per limite di falli. Nel NC MIlano in porta Rosanna nel primo e secondo tempo, Nigro nel terzo e quarto.
Gol:gol   Espulsioni:espulsioni    

Milano, sconfitta che brucia. Cosenza fa il pieno.
03/11/2018 - Redazione
 
QUI MILANO
Sconfitta che brucia per il NC Milano contro Cosenza per 13 a 8 che ha ben giocato e ha meritato la vittoria.
La squadra meneghina aveva la possibilità di fare un decisivo passo in avanti in classifica e non ha saputo cogliere l’opportunità di fronte a un numerosissimo e calorosissimo pubblico nonché di fronte al tecnico della nazionale Fabio Conti gradito ospite del presidente Vucenovich e del Ds Marsili.
Primo tempo di parità con Milano che risponde al doppio vantaggio cosentino, ma dal secondo tempo in poi è la squadra del presidente Manna a prendere il largo chiudendo il parziale per 4 a 1 e indirizzando il match.
Sussulto d’orgoglio di Milano che si rifà sotto a inizio terzo tempo con due gol di Kata Menzinger ma Cosenza regge il ritorno delle meneghine chiudendo in vantaggio il terzo tempo per 3 a 2. Ultimo tempo dove Cosenza controlla con facilità l’incontro e Milano non riesce più a rientrare.
Il tecnico milanese Diblasio: ”peccato veramente, oggi non siamo proprio scesi in acqua. Mi prendo le mie responsabilità e analizzeremo il match minuto per minuto. Da un certo punto di vista abbiamo anche prodotto, perché una squadra che non gioca non si guadagna 12 superiorità numeriche: ci è mancata però totalmente la fase di realizzazione (1 su 12 il tabellino degli uomini in più): ci siamo innervositi dopo le prime che non siamo riusciti a realizzare e tutto poi è stato più difficile. Peccato perché era una grossa occasione per tenere lontano le dirette inseguitrici e invece così dovremo lottare ancora in un campionato che è quanto mai aperto a tanti risultati. Ora ci aspettano match importanti e difficili: ricompattiamoci e ripartiamo”.
 
QUI COSENZA
Grinta, qualità e voglia di portare a casa il successo. Il Città di Cosenza mette in mostra le sue armi a Milano e strappa alla Kally una vittoria meritatissima con un netto 8-13. Le ragazze di Capanna hanno messo subito la propria impronta sulla gara, gestita con cattiveria agonistica, con consapevolezza dei propri mezzi e intelligenza tattica. Era questo che chiedeva mister Capanna alla vigilia, e la sua squadra lo ha accontentato con la migliore partita in campionato di questa stagione. Le rossoblu hanno infatti sconfitto una squadra che viaggia al quarto posto in graduatoria, e lo hanno fatto in una gara mai in discussione. Citino ha dominato al centro, le sorelle Motta e Kuzina hanno messo in difficoltà la difesa lombarda e in generale tutta la squadra ha costantemente creato scompiglio dalle parti della cosentina doc Nigro, portiere di Milano. Dall’altra parte invece Gorlero ha dato solidità ad una squadra motivata che oggi ha finalmente dimostrato un grande passo in avanti. La ciliegina sulla torta è la prima rete in Serie A di Federica Nisticó, che da un giorno esatto ha festeggiato i 18 anni. Ne viene fuori pertanto una vittoria netta per le rossoblu che rosicchiano punti e allontanano le inseguitrici. La cronaca: Primo tempo equilibrato e botta e risposta con le sue splendide reti di Silvia Motta e Nicolai per Cosenza e il doppio pari meneghino griffato Zerbone e Ranalli. Nel secondo tempo le calabresi graffiano. Doppietta di Citino, oggi in gran spolvero, Nisticó e ancora Motta fanno poker e piazzano il break decisivo. Nel terzo tempo si accende Menczinger ma risponde Kuzina e Cosenza allunga. Nel quarto si mette in mostra ancora Citino e Cosenza fa gestione, con serenità e consapevolezza della sua forza. È vittoria, dedicata da Capanna al suo presidente. “Il mio pensiero va a lui, perché conosco gli sforzi e la passione che ci mette. Poi devo dire brave alle mie ragazze, capaci oggi di aggredire la gara, di gestirla senza confusione e con personalità. È un bel successo, ce lo godiamo e meritiamo, consapevoli che prepareremo la gara con il Rapallo fino all’ultima goccia di sudore. Volevo un salto di qualità e lo ho visto, ora servono conferme”.

Share
Bogliasco guarda al futuro
Avanti nella continuitÓ
Teresa Frassinetti, diesse del team ligure, traccia il bilancio e illustra i piani per il rilancio del sodalizio biancazzurro

Eugenia Dufour (Bogliasco)
lascia la pallanuoto
Un addio senza rimpianti che giunge al termine di un percorso che dall'Acquagol l'ha vista approdare all'Eurolega

Va al Plebiscito Padova
lo scudetto 2017-2018
Vittoria ai rigori della compagine veneta ai danni del favorito Catania. Quarto tricolore per il team di Stefano Posterivo

News news news
17.05.18- Serie A2 - 17a giornata - Il programma e gli arbitri
12.05.18- E' mancato Rodolfo (Rudy) Leone, presidente della Rari Nantes Imperia
08.05.18- Serie A2 - 16a giornata. Il programma e gli arbitri
05.05.18- Serie A1 - Final-Six di Firenze. Ecco il programma
02.05.18- Serie A2 - 15a giormata - Il programma e gli arbitri
02.05.18- Serie A1 - 18esima e ultima giornata della regular season. Programma e arbitri.
26.04.18- Serie A2 - 14esima giornata. Due gli anticipi. Il programma e gli arbitri.
25.04.18- Serie A1 - 17a giornata. Il programma e gli arbitri
20.04.18- Serie A2 - 13a giornata - Il programma e gli arbitri
19.04.18- Setterosa: collegiale ad Ostia dal 22 al 25 aprile
© 2012 waterpolowomen.it
E' vietata la riproduzione anche parziale del materiale pubblicato sul sito senza autorizzazione