Competizioni
Serie A1
Serie A2
Le rubriche
Prima Pagina
A bordovasca
Nazionali
Faccia a Faccia
Il caso
Comunicati stampa
La vostra posta
<< Torna alla Home Page
<< Back
<< Torna all'elenco articoli
 
RN Florentia
7
NC Milano
8
Gol
Espulsioni
Banchelli C.
-
-
Rorandelli C.
-
-
Boyer L.
1
-
Cortoni C.
-
-
Cotti A.
3
-
Lapi A.
1
-
Sorbi C.
1
-
Francini R.
-
-
Curandai L.
-
-
Giannetti L.
-
-
Marioni V.
-
-
Bartolini G.
1
-
Perego L.
-
-
Gol
Espulsioni
Nigro D.
-
-
Apilongo G.
-
-
Crudele G.
-
-
Gitto U.
-
-
Ranalli C.
2(1 r.)
-
Fisco M.
1
-
Menczinger K.
2
-
Zerbone B.
1
-
Cordaro F.
-
-
Crevier A.
1
-
Magni L.
-
-
Repetto L.
1
-
Rosanna M.
-
-
Sup. num. 4/7Sup. num. 3/5
Allenatore: Sellaroli A.Allenatore: Diblasio F.
Arbitri:Ferrari, Ricciotti
Parziali: 2-1, 1-2, 2-3, 2-2
Note: Spettatori 400 circa. Nessuna uscita per limite di falli.
Gol:gol   Espulsioni:espulsioni    

Crevier, nel finale, sorprende Firenze
28/10/2017 - Redazione
QUI FIRENZE
Una Rari bella e generosa si arrende solo nel finale ad un gol della Crevier.
Cominciano bene le ragazze di Sellaroli, ma sono le ospiti a passare in vantaggio con Ranalli abile a sfruttare una distrazione della retroguardia gigliata. La Rari è equilibrata e concentrata, ma manca di precisione fino al minuto 3.23 quando Bartolini pareggia i conti in superiorità.
Le biancorosse sono ben disposte in acqua e creano numerose azioni da gol, anche se il gol del vantaggio arriva solo a trenta secondi dalla sirena con Caterina Sorbi. Il secondo tempo è la fotocopia del primo, con la Florentia in attacco e Milano a segno con Repetto, in superiorità. Cotti riporta in vantaggio la Rari, ma sul finire Fisco pareggia i conti nonostante i le numerose occasioni delle gigliate.
Alla ripresa Milano chiama e Firenze risponde. Menzczinger apre le marcature per le ospiti, Boyer di rovesciata pareggia. L’ungherese riporta in vantaggio le ospiti e Lapi dalla distanza pareggia. Mentre il terzo tempo si avvia al termine senza sussulti Zerbone trova il goal del vantaggio, a un minuto dal termine.
Il quarto tempo la Rari ci crede nel giro di due minuti ribalta il risultato con una doppietta di Aleksandra Cotti. Milano si gioca il tutto per tutto e si riversa in attacco e a due minuti dal termine trova un generoso rigore che Ranalli realizza nonostante la deviazione della Banchelli. Mentre la partita si avvia al termine verso un meritato pareggio, Crevier trova il goal su una ribattuta che regala tre punti preziosi alle ospiti e condanna ingiustamente una ottima Rari.
A fine gara il tecnico Sellaroli non nasconde l’amarezza per il risultato, ma non per il gioco espresso: "Abbiamo fatto una gran bella partita anche se il risultato ci condanna. Ho visto progressi rispetto a Catania e questo ci fa bene sperare per il nostro cammino in serie A1".
 
QUI MILANO
Milano torna da Firenze con i tre punti in tasca, e qui si fermano le notizie positive.
Oggi le ragazze di Diblasio non giocano una bella partita, troppo confuse in attacco, e poco svelte a capire il metro arbitrale che fischia, non troppo giustamente a parere di chi scrive, tantissimi controfalli in ripartenza.
La partita, nonostante tutto, si mantiene in equilibrio sino agli ultimi minuti, quando Milano si ritrova improvvisamente sotto di un gol per una doppietta di Cotti.
Milano ha il merito di crederci comunque e si riversa in attacco per cercare di colmare il gap. Trovato il pareggio con Ranalli, su rigore, continua a spingere per cercare la vittoria che trova con un bellissimo gol di Crevier che fulmina Banchelli, protagonista di belle parate.
Gol vittoria e ultima superiorità numerica a favore di Firenze che viene annullata dalla difesa meneghina.
Il tecnico milanese Diblasio: “Brutta partita oggi, non sono per niente soddisfatto né dell’approccio, né in generale della conduzione. Dobbiamo iniziare a capire che giusto o meno, il metro arbitrale è questo è dobbiamo essere noi ad adeguarci a questo. Inoltre abbiamo fatto troppa confusione sia in attacco che in difesa. Da salvare la voglia di farcela fino in fondo, della determinazione con cui abbiamo agguantato il pareggio e senza accontentarsi di un punto che sarebbe stato comunque non soddisfacente, cercare comunque la vittoria. Quindi dai, importante vincere anche giocando male. Ora c’è un turno di pausa, e sarà importantissimo per recuperare e migliorare”.

 


Share
Europa Cup 2018
Il titolo č della Grecia
Elleniche al primo posto davanti a Russia e Spagna. L'Italia chiude al 5° posto grazie al ritrovato successo sull'Ungheria

L'impresa non riesce
Catania corre per il bronzo
Coppa Campioni: siciliane sconfitte 14-13 dal Kirishi. Domani torneranno in vasca per contendere il 3° posto all'Uvse

Coppa Campioni
Catania ci prova
Le rossoblů di Martina Miceli sfidano in semifinale le campionesse in carica del Kirishi. Sabadell-Ujpest l'altra semifinale

News news news
20.04.18- Serie A2 - 13a giornata - Il programma e gli arbitri
19.04.18- Setterosa: collegiale ad Ostia dal 22 al 25 aprile
18.04.18- Serie A1 - 16a giornata. Il programma e gli arbitri
11.04.18- Serie A2 - 12a giornata. Il programma e gli arbitri
11.04.18- Serie A1 - 15a giornata - Il programma e gli arbitri
06.04.18- Serie A2 - 11esima giornata. Programma e Arbitri. Sabato l''anticipo: Trieste - Promogest
30.03.18- Setterosa, raduno ad Ostia dall'8 al 10 aprile. Tra le convocate Viacava, Galardi e Sparano.
27.03.18- Euroleague e Len Trophy: i sorteggi delle italiane.
21.03.18- Serie A2 - 10a giornata - Il programma e gli arbitri. L'anticipo č Rapallo-Trieste
19.03.18- Azzurrine a Santa Maria Capua Vetere dal 2 al 5 aprile
© 2012 waterpolowomen.it
E' vietata la riproduzione anche parziale del materiale pubblicato sul sito senza autorizzazione