Competizioni
Serie A1
Serie A2
Le rubriche
Prima Pagina
A bordovasca
Nazionali
Faccia a Faccia
Il caso
Comunicati stampa
La vostra posta
<< Torna alla Home Page
<< Back
<< Torna all'elenco articoli
 
NC Milano
9
RN Florentia
5
Gol
Espulsioni
Nigro D.
-
-
Apilongo G.
1
-
Crudele G.
-
-
Gitto U.
1
-
Ranalli C.
2
-
Fisco M.
-
-
Menczinger K.
1
-
Zerbone B.
-
-
Cordaro F.
1
-
Crevier A.
2
-
Magni L.
1
-
Repetto L.
-
-
Rosanna M.
-
-
Gol
Espulsioni
Banchelli C.
-
-
Rorandelli C.
-
-
Cortoni C.
-
-
Cordovani S.
-
-
Cotti A.
-
-
Lapi A.
2
-
Sorbi C.
-
-
Francini R.
1
-
Curandai L.
-
-
Giannetti L.
1
-
Marioni V.
-
-
Bartolini G.
1(1 r.)
-
Perego L.
-
-
Sup. num. 1/8Sup. num. 1/9
Allenatore: Diblasio F.Allenatore: Sellaroli A.
Arbitri:Brasiliano, Sponza
Parziali: 0-1, 2-3, 2-0, 5-1
Note: spettatori: 300. Nessuna uscita per limite di falli.
Gol:gol   Espulsioni:espulsioni    

Milano soffre, poi ingrana la quarta e vince
24/02/2018 - Redazione
 
QUI MILANO
Serviva una vittoria alla Nc Milano e vittoria è stata. 
Partenza difficoltosa per la squadra milanese che fatica a trovare il giusto ritmo partita; produce gioco, è presente in partita ma le trame offensive risultano essere troppo lente e di conseguenza poco efficaci. In difesa di contro, la squadra di Diblasio fatica a interpretare al volo il metro arbitrale e la Rari Nantes Florentia realizza la superiorità numerica che le permette di chiudere il tempo in vantaggio per 1 a 0. 
Secondo tempo che vede il pareggio del Nc Milano con Ranalli, ma la Rari Nantes continua a trovare la rete, infilando per ben tre volte la porta di casa. E così ci si ritrova con il punteggio che non ti aspetti, 4 a 1 per le fiorentine, che concretizzano al massimo le occasioni avute, mentre le milanesi sbagliano soluzioni facili. Non ci si perde d’animo, la squadra comunque macina gioco e trova soluzioni che non riesce però a concretizzare. 
Una bella beduina di Cordaro riaccende la squadra milanese, portando la squadra al cambio di cambio sotto di 2 gol, 4 a 2 per le toscane. 
Da questo momento sarà solo Milano.
Il terzo tempo, vede la squadra di casa riacciuffare il tanto inseguito pareggio, con un parziale di 2 a 0, e si apre il rush finale sul 4 a 4.
Quarto tempo da manuale; Milano è padrona del campo, molto presente in difesa dove la squadra di Firenze non riesce a uscire da un ottimo pressing di Milano, è altrettanto efficace in attacco dove con veloci cambi di campo infila la porta per 5 volte di fila. 9 a 4 a poco più di una manciata di minuti alla fine della partita. Gol finale di Firenze che chiude il match con il punteggio di 9 a 5.
Il tecnico milanese al termine della partita: “Sono contento per la prestazione di squadra; siamo partiti non facendo errori clamorosi, ma lenti, quasi intimoriti, un po’ impacciati. La Rari Nantes non è che avesse creato tantissimo ma ha avuto il merito di concretizzare tutto quello che è riuscita a fare. Ciò nonostante non ho mai avuto la sensazione che la squadra non sarebbe stata in grado di ribaltarla; e così è stato. Gran merito a tutte le ragazze, sono state brave a crederci, a non scomporsi durante la faticosa fase di recupero, e a volare via nel quarto tempo. Ora ci godiamo la vittoria, lavoreremo per iniziare meglio le partite, però gran tenuta fisica e psicologica, da vera squadra”.
Prossimo turno di riposo e poi testa, cuore e gambe per la delicatissima sfida contro Cosenza.
 
QUI FIRENZE
Dura solo due tempi il match della Rari Nantes Florentia che nonostante il vantaggio iniziale si arrende nel finale al NC Milano.
I primi due parziali le ospiti fanno la parte del leone con Sorbi a centro boa a prendere falli e Bartolini in cabina di regia a distribuire assist alle compagne. Dalle mani della numero dodici gigliata nasce infatti il vantaggio ospite ad opera di Lucia Giannetti, che realizza da posizione uno, proprio su assist della Bartolini. La Florentia è tonica e reattiva e con un pressing alto e collettivo costringe Milano nella propria metà campo e a qualche tiro da lontano, neutralizzato dall’ottima Banchelli. 
Ad inizio secondo tempo Ranalli si beve completamente un'avversaria e infila l’incolpevole estremo difensore ospite, per il goal del pareggio che non interrompe il dominio gigliato. La Florentia ha fame di punti e voglia di riscatto e nel giro di tre minuti trova il triplo vantaggio con una doppietta di Allegra Lapi e Giulia Bartolini, impeccabile dai cinque metri. Le padrone di casa sembrano affondare sotto gli attacchi delle ospiti, le quali sciupano più di un’occasione, complici le strepitose parate della Nigro che da sola tiene praticamente a galla le lombarde.
Mentre il secondo tempo sta per essere archiviato, un errore in attacco della Florentia riporta in partita le milanesi, che trovano il goal con Cordaro a venti secondi dalla sirena. Da questo momento in poi la Florentia sparisce, ed è solo Milano.
Il terzo tempo il match è più nervoso che tattico e le squadre inevitabilmente si allungano. Piovono espulsioni da ambo le parti, ma è Milano a sfruttare meglio le superiorità numeriche con Gutto e Crevier che ristabiliscono la parità. Le fiorentine provano a reagire con Lapi e Bartolini, ma il numero uno lombardo è praticamente insuperabile.
L’ultimo tempo con le squadre in parità è Milano a gestire meglio le energie, con la Florentia spettatrice in acqua. Cotti commette fallo su Ranalli e Brasiliano concede il rigore alle padrone di casa, rigore che la stessa Ranalli spedisce in rete, su ribattuta del palo. Una volta in vantaggio, Milano comincia un’altra partita e per la Florentia non c’è più nulla da fare. Banchelli prova ad arginare gli attacchi ospiti, ma deve arrendersi prima ad un tiro ravvicinato di Magni, e subito dopo agli uno contro uno con Apilongo, Menczinger e Crevier che fissano il parziale a più otto. Nel finale Francini trova il goal dell’orgoglio, ma per la Florentia è notte fonda in vista del prossimo match contro il Rapallo, in piena zona play off.
A fine gara Aleksandra Cotti, oggi ancora in doppia veste di allenatrice-giocatrice, per la squalifica di Sellaroli, commenta: “Nella seconda parte del match abbiamo subito il ritorno delle avversarie. A differenza loro abbiamo gestito male le superiorità e concesso qualche errore di troppo nei momenti più delicati della partita. Non facciamo drammi, da domani testa alla prossima gara”.

 


Share
Ecco il Setterosa
per Barcellona
Due le novitÓ: Silvia Avegno e Arianna Gragnolati. Lasciano Aleksandra Cotti e Giuditta Galardi

L'Italia torna a vincere
Affondata la Croazia
Ampio successo delle azzurre che superano 24 a 3 le croate nella quarta giornata degli Europei di Barcellona

La canadese Axelle Crevier
approda a Firenze
L'attaccante (25 reti a segno la scorsa stagione) va ad aggiungersi agli arrivi di Gloria Giachi e di Alice Mandelli.

News news news
06.07.18- Torneo di Rotterdam. Il Setterosa chiude al secondo posto
05.07.18- Le Nazionali Under 19 ed Under 18 in collegiale ad Ostia dal 9 al 15 luglio
05.07.18- Torneo di Rotterdam - Riscatto azzurro. Olanda sconfitta in rimonta
04.07.18- Torneo di Rotterdam. Azzurre sconfitte al debutto.
03.07.18- Il Setterosa al Torneo di Rotterdam
24.06.18- Nazionale Under 16 a Termoli
20.06.18- Serie A2 - Play-Off e Play-Out. Alla stretta finale. Sabato anticipano Locatelli e Volturno
18.06.18- Il Setterosa supera (8-7) la Cina nell'amichevole di Firenze
14.06.18- Setterosa ad Atene. Poi tre amichevoli con la Cina ed i Giochi del Mediterraneo
12.06.18- A2 - Play-Off. A Bensaia la direzione della "bella" tra Verona e Acquachiara
© 2012 waterpolowomen.it
E' vietata la riproduzione anche parziale del materiale pubblicato sul sito senza autorizzazione