Competizioni
Serie A1
Serie A2
Le rubriche
Prima Pagina
A bordovasca
Nazionali
Faccia a Faccia
Il caso
Comunicati stampa
La vostra posta
<< Torna alla Home Page
<< Back
<< Torna all'elenco articoli
 
Rapallo PN
8
NC Milano
7
Gol
Espulsioni
Lavi F.
-
-
Zanetta N.
-
-
Gragnolati A.
2
-
Avegno S.
2
-
Marcialis C.
-
Definitiva
Sessarego M.
-
-
Tignonsini F.
-
-
Giustini S.
-
-
Van der Graaf L.
2
-
Cuzzupè G.
2
-
Genee A.
-
-
Gagliardi G.
-
-
   
Gol
Espulsioni
Nigro D.
-
-
Apilongo G.
2
-
Murer F.
-
-
Gitto U.
-
Definitiva
Ranalli C.
3
-
Fisco M.
-
-
Menczinger K.
1
-
Zerbone B.
-
-
Cordaro F.
-
-
Crevier A.
1
-
Magni L.
-
-
Repetto L.
-
-
Rosanna M.
-
-
Sup. num. 3/9Sup. num. 2/11
Allenatore: Antonucci L.Allenatore: Diblasio F.
Arbitri:Fusco, Pascucci
Parziali: 3-2, 1-1, 2-3, 2-1
Note: spettatori 150 circa. Uscite per limite di falli Gitto (M) e Marcialis (R) nel quarto tempo.
Lavi (R) para un rigore a Ranalli nel quarto tempo. Rapallo con 12 giocatrici a referto.
Gol:gol   Espulsioni:espulsioni    

Il Rapallo si aggiudica la sfida-mozzafiato col Milano
00/00/0000 - Redazione
 
QUI RAPALLO
Il Rapallo Pallanuoto chiude il girone di andata al terzo posto in classifica. Le gialloblu mettono in cassaforte altri tre punti, frutto della vittoria conquistata oggi pomeriggio a scapito del NC Milano davanti al folto pubblico della piscina del Poggiolino. 8-7 il finale di una partita avvincente e combattuta tra due squadre che erano appaiate in classifica e dunque entrambe determinate a portare a casa tre punti importanti.
 
«Mi aspettavo un match del genere, giocato punto su punto: Milano è un'ottima squadra e sapevamo che non ci avrebbero reso la vita facile –commenta il tecnico gialloblu Luca Antonucci– Avremmo potuto chiudere il match anche prima, ad ogni modo siamo state brave a non perdere la concentrazione in un momento cruciale della partita, quando il Milano ha trovato il pareggio. Faccio i complimenti a tutte le ragazze, chiudiamo il girone di andata terze a 15 punti, al di sopra delle aspettative per una squadra molto giovane che deve ancora crescere. Vietato, però, adagiarsi sugli allori: dobbiamo tenere sempre a mente che l'anno scorso abbiamo giocato i playout, niente va dato per scontato. Ora ci godiamo la pausa campionato e in questo periodo vedremo di lavorare e soprattutto di recuperare le giocatrici infortunate come Amarence Genee, che purtroppo continua a non essere al top causa problemi ad una spalla».
 
La cronaca del match: 
Primo tempo, sblocca il risultato la squadra ospite con Apilongo 0-1. Pareggia Avegno approfittando di un'errore della difesa avversaria 1-1. Ancora avanti Milano, Ranalli cerca l'angolino basso alla destra di Lavi che sfiora ma non arriva alla deviazione 1-2. Le gialloblu ritrovano la parità con Van der Graaf a 4', partita equilibrata. Passa a condurre la squadra gialloblu, conclusione fulminea di Avegno in superiorità per il 3-2.
Ghiotta occasione per il Milano sul finale del tempo, doppia superiorità numerica a favore della formazione di Diblasio ma la difesa del Rapallo è attenta e l'azione sfuma.
Secondo tempo, scorrono i minuti, nuovo aggiornamento sul tabellone a 3'50: rete del 4-2 di Arianna Gragnolati, colomba che non lascia scampo a Nigro. Accorcia poco dopo Ranalli 4-3. Il tempo si chiude con un parziale di 1-1.
Terzo tempo, il Milano ha la palla del pareggio a 1.48, controfuga di Apilongo che, sola davanti a Lavi, scaglia la palla contro il palo. Gialloblu a +2 con la mancina Cuzzupè, ma accorcia poco dopo Apilongo sull'uomo in più per il Milano 4-5. Ancora Cuzzupè, tiro da posto 1 che spiazza Nigro e Rapallo che si porta sul 6-4. Milano non molla, dopo il timeout chiesto dal coach Diblasio arrivano prima il gol di Ranalli in superiorità e successivamente la botta dalla distanza di Crevier che supera Lavi. 6-6 il risultato alla fine del terzo tempo, match in bilico.
Quarto tempo che si apre con un rigore fischiato a favore del Milano, tira Ranalli centrale e Lavi para. Doppia superiorità numerica sul versante opposto a favore del Rapallo, conclusione di Gragnolati e gol 7-6. Nell'azione successiva, ancora uomo in più per il Rapallo e arriva la rete di Van der Graaf, tra le migliori in campo: 8-6. Fase finale concitata, Menczinger porta il risultato sull'8-7. Ultimo attacco a favore della squadra ospite, tifosi gialloblu in tributa che trattengono il fiato ma il temuto pareggio non arriva. Il match si chiude sul 8-7.
 
QUI MILANO
Sconfitta fuori casa per il Nc Milano che cede al Rapallo per 8 a 7 al termine di una partita non ben giocata da Nc Milano e che per quello che si è visto in acqua ha letteralmente buttato alle ortiche. Troppe occasioni sbagliate dalla milanesi di fronte alla porta difesa da Lavi, non solo il rigore ma anche occasioni a tu per tu con l’estremo difensore rapallino che non sono riuscite a concretizzare. Peccato perché far punti a Rapallo non solo era assolutamente fattibile, ma avrebbe permesso di arrivare alla sosta di fine girone di andata con un discreto bottino di punti. Ora la squadra meneghina è ferma a 12 punti in quarta posizione in compagnia della Sis Roma. 
Girone d’andata che si chiude con una situazione di perfetta parità per quanto riguarda le partite vinte e quelle perse 4 e 4, e dato ancor più curioso in perfetta parità anche per quanto riguarda i gol fatti e subiti.
Ora inizia un mese di sosta dalle partite ufficiali che vedrà la squadra riprendere gli allenamenti anche in compagnia di altre squadre per tener alto il livello di gioco e di intensità. La ripresa infatti sarà già importante riprendere a vincere contro Messina e Firenze squadre assolutamente da non sottovalutare e che hanno dimostrato di essere in crescita.
Il tecnico milanese Diblasio: "Non sono assolutamente soddisfatto di quello che abbiamo fatto in acqua. Ritengo che questa squadra ha le potenzialità di fare molto, ma molto di più di quello che abbiamo fatto oggi. Siamo veramente a un bivio della nostra stagione: dobbiamo prendere consapevolezza che o mettiamo in acqua di più o così facendo non andiamo da nessuna parte: è come essere su un sottile crinale, dove basta pochissimo per fare un salto di qualità in avanti e sono convinto che possiamo farlo, o rimanere in una situazione di galleggiamento che potrebbe essere molto pericoloso: ora stacchiamo la spina un paio di giorni, ma affronteremo la situazione per capire in cosa manchiamo”.

Share
Ecco il Setterosa
per Barcellona
Due le novità: Silvia Avegno e Arianna Gragnolati. Lasciano Aleksandra Cotti e Giuditta Galardi

L'Italia torna a vincere
Affondata la Croazia
Ampio successo delle azzurre che superano 24 a 3 le croate nella quarta giornata degli Europei di Barcellona

La canadese Axelle Crevier
approda a Firenze
L'attaccante (25 reti a segno la scorsa stagione) va ad aggiungersi agli arrivi di Gloria Giachi e di Alice Mandelli.

News news news
06.07.18- Torneo di Rotterdam. Il Setterosa chiude al secondo posto
05.07.18- Le Nazionali Under 19 ed Under 18 in collegiale ad Ostia dal 9 al 15 luglio
05.07.18- Torneo di Rotterdam - Riscatto azzurro. Olanda sconfitta in rimonta
04.07.18- Torneo di Rotterdam. Azzurre sconfitte al debutto.
03.07.18- Il Setterosa al Torneo di Rotterdam
24.06.18- Nazionale Under 16 a Termoli
20.06.18- Serie A2 - Play-Off e Play-Out. Alla stretta finale. Sabato anticipano Locatelli e Volturno
18.06.18- Il Setterosa supera (8-7) la Cina nell'amichevole di Firenze
14.06.18- Setterosa ad Atene. Poi tre amichevoli con la Cina ed i Giochi del Mediterraneo
12.06.18- A2 - Play-Off. A Bensaia la direzione della "bella" tra Verona e Acquachiara
© 2012 waterpolowomen.it
E' vietata la riproduzione anche parziale del materiale pubblicato sul sito senza autorizzazione