Competizioni
Serie A1
Serie A2
Le rubriche
Prima Pagina
A bordovasca
Nazionali
Faccia a Faccia
Il caso
Comunicati stampa
La vostra posta
<< Torna alla Home Page
<< Back
<< Torna all'elenco articoli
 
Rapallo PN
6
Plebiscito PD
5
Gol
Espulsioni
Lavi F.
-
-
Zanetta N.
-
-
Gragnolati A.
-
-
Avegno S.
1
-
Marcialis C.
3
-
Sessarego M.
-
-
D'Amico M.
-
-
Giustini S.
-
-
Van der Graaf L.
1
-
Cuzzupè G.
1
-
Genee A.
-
-
Gagliardi G.
-
-
Gaetti A.
-
-
Gol
Espulsioni
Teani L.
-
-
Barzon L.
-
-
Savioli I.
-
-
Gottardo M.
5
-
Queirolo E.
-
-
Casson A.
-
-
Millo A.
-
-
Dario S.
-
-
Sohi G.
-
-
Cardillo A.
-
-
Nencha C.
-
-
Mazzolin G.
-
-
Giacon C.
-
-
Sup. num. 1/9Sup. num. 2/7
Allenatore: Antonucci L.Allenatore: Posterivo S.
Arbitri:Pascucci, Scillato
Parziali: 3-2, 0-2, 0-0, 3-1
Note: spettatori 100 circa. Nessuna giocatrice uscita per limite di falli. Lavi (Rapallo) ha parato un rigore a Barzon nel secondo tempo.
Gol:gol   Espulsioni:espulsioni    

Rapallo in gran spolvero. Il Padova finisce k.o.
16/12/2017 -
 
QUI RAPALLO
Vincono le gialloblu 6-5 al termine di una partita sostanzialmente equilibrata, con difese attente e qualche errore di troppo in fase offensiva da entrambe le parti. La spuntano le padrone di casa con un gol di Carolina Marcialis sul finale del quarto tempo che mantiene il Rapallo nella parte alta della classifica e infonde un'iniezione di fiducia in vista della difficile trasferta a Catania della settimana prossima che precede la pausa campionato natalizia.
«La grande forza di volontà è stata la nostra arma in più – commenta il tecnico Luca Antonucci – due giocatrici, Gragnolati e Marcialis, sono scese in campo con la febbre e Avegno è rientrata oggi dopo una settimana di stop causa influenza: nonostante questo le ragazze hanno dato una grande prova di carattere gestendo bene una partita complicata, dove il minimo calo di concentrazione avrebbe compromesso il risultato. Certo, abbiamo commesso parecchi errori e c'è ancora molto da lavorare, in più al Padova mancavano due pedine importanti e non sarà la stessa squadra che vedremo nella seconda parte del campionato, ciò nonostante portiamo a casa tre punti pesantissimi soprattutto in vista della trasferta a Catania contro l'Orizzonte. Complimenti a tutte le ragazze!».
 
La cronaca
Primo tempo, sblocca il risultato Gottardo per il Padova, pallonetto che supera Lavi 0-1. Raddoppia ancora la numero 4 delle biancorosse, “sciarpa” al centro e rete 0-2. Accorcia Van der Graaf, rasoiata che si insacca alle spalle di Teani 1-2. Occasione per il Rapallo sul finale di tempo in superiorità ma la conclusione di Marcialis è potente ma centrale e non impensierisce Teani. Bella azione delle gialloblu ad una manciata di secondi dalla sirena, la traversa respinge il tiro di Van der Graaf ma le rapallesi non demordono e vanno a bersaglio con Avegno: 2-2.
Secondo tempo, il Rapallo passa a condurre: Marcialis dalla distanza trova l'angolino alla sinistra di Teani ed è 3-2. Dalla parte opposta Lavi si supera e sventa il pareggio del Padova parando il rigore tirato da Barzon. Salgono le campionesse d'Italia in carica, è il palo a respingere la conclusione del capitano del Setterosa ed ex gialloblu Queirolo, è invece Gottardo a trovare il pareggio e la terza rete personale 3-3. Passano avanti le biancorosse a 6.51 con Gottardo in superiorità 3-4.
Terzo tempo, difese serrate e squadre che faticano a trovare spazio nonostante qualche ghiotta occasione da entrambe le parti. Il tempo si conclude senza variazioni al risultato.
Quarto tempo, il Rapallo trova finalmente il pareggio con una bella rete di Carolina Marcialis a 30'', il Padova torna però poco una lunghezza avanti con Gottardo 4-5. Giallublu ancora in attacco, staffilata della mancina Cuzzupè che non lascia scampo a Teani ed è 5-5. Tensione che si alza, Rapallo in vantaggio a 6.11 con Marcialis in superiorità 6-5. Queirolo colpisce l'ennesima traversa per il Padova, scorrono i secondi e le padrone di casa esultano: finale 6-5.
 
QUI PADOVA
Questo il commento del trainer del sodalizio veneto Stefano Posterivo a fine gara: “Questa è la sconfitta che più mi lascia amareggiato perché dimostra che abbiamo perso tutte le qualità che ci hanno contraddistinto in questi anni. Sapevamo che l’inizio stagione non sarebbe stato facile vista che sono andate via Martina Savioli, Christine Robinson e Giuditta Galardi e per il momento non le abbiamo sostituite, ma ora il problema non sono le assenti! Abbiamo sbagliato gol che non si possono sbagliare neanche con le Under 13. Ha fatto gol solo una giocatrice per giunta il Centroboa e questa la dice lunga. Abbiamo assoluto bisogno di recuperare giocatrici per noi fondamentali e questo è un compito che spetta anche a me e di sicuro in un modo o nell’altro ci riusciremo”.

Share
Serie A2 - Vela Ancona
Iniziato il conto alla rovescia
La compagine dorica debutterà ospitando in casa, domenica 21, il Volturno. Milko Pace scommette sul suo gruppo.

Serie A2 ai nastri
Di Zazzo fa le carte all'F&D H2O
Si torna in vasca il 21. Il team di Velletri pronto a ricominciare l'avventura con obiettivi ambiziosi.

E' Ashleigh Johnson
il nuovo portiere del Catania
Ora è ufficiale. L'estremo difensore americano sostituirà tra i pali del sodalizio isolano Gabi Palm. Debutto in Champions

News news news
11.01.18- Serie A1 - Nona giornata. Il programma e gli arbitri
11.01.18- Setterosa: Common training col Canada ad Ostia e poi collegiale a Perth
20.12.17- Serie A1 - Ottava giornata. Programma e arbitri. Padova-Messina posticipata al 10/1
15.12.17- Coppa Italia - Il calendario della seconda fase
14.12.17- Serie A1 - Settima giornata. Il programma e gli arbitri
07.12.17- Setterosa: raduno e common training col Canada ad Ostia, dal 17 al 20 dicembre
07.12.17- In prossimità della A2 quadrangolare a Rapallo con Varese, Como e Trieste
06.12.17- Euroleague - Sorteggiati i gironi della seconda fase. Ancora 3 le italiane in corsa
05.12.17- Serie A1 - Sesta giornata. Programma e arbitri
28.11.17- Serie A1 - Quinta giornata. Il programma e gli arbitri
© 2012 waterpolowomen.it
E' vietata la riproduzione anche parziale del materiale pubblicato sul sito senza autorizzazione