Competizioni
Serie A1
Serie A2
Le rubriche
Prima Pagina
A bordovasca
Nazionali
Faccia a Faccia
Il caso
Comunicati stampa
La vostra posta
<< Torna alla Home Page
<< Back
<< Torna all'elenco articoli
 
Cosenza PN
6
NC Milano
5
Gol
Espulsioni
Gorlero G.
-
-
Citino G.
-
-
Greco F.
-
-
De Mari R.
-
-
Motta S.
-
-
De Cuia V.
2
-
Kuzina S.
2
-
Nicolai C.
-
-
Di Claudio L.
-
-
Presta C.
-
-
Motta R.
2
-
Nistic˛ F.
-
-
Sena F.
-
-
Gol
Espulsioni
Nigro D.
-
-
Apilongo G.
1
-
Crudele G.
-
-
Gitto U.
1
-
Ranalli C.
1
-
Fisco M.
1
-
Menczinger K.
1
-
Zerbone B.
-
-
Cordaro F.
-
-
Crevier A.
-
-
Magni L.
-
-
Repetto L.
-
-
Rosanna M.
-
-
Sup. num. 0/7Sup. num. 1/5
Allenatore: Allenatore:
Arbitri:Castagnola, Petronilli
Parziali: 2-0, 2-2, 1-2, 1-1
Note: spettatori 200 circa. Nessuna giocatrice uscita per limite di falli.
Gol:gol   Espulsioni:espulsioni    

Cosenza: che gioia. Col Milano arrivano i primi tre punti
18/11/2017 - Redazione
 
QUI COSENZA
Prima gioia in campionato per il Città di Cosenza, che trionfa davanti ad una bella cornice di pubblico contro Milano. Un 6-5, quello maturato oggi pomeriggio contro le lombarde, che è frutto di un match portato a casa con meriti e caparbietà, contro una squadra che ha fatto la sua onesta partita. Le ragazze di Capanna hanno quindi invertito la rotta, giocando con mestiere, iniziando bene e imponendo il proprio ritmo. Il resto lo ha fatto Capanna che ha cambiato poco dando molto minutaggio alle giocatrici più in forma, ma anche le sue ragazze, quadrate in difesa e sempre in partita. 
La cronaca: Gara in discesa e Cosenza avanti con Roberta Motta dopo pochi secondi. Kuzina fa 2-0 e chiude il primo tempo, in un match in cui la squadra di casa sembra poter dominare. Le conferme arrivano quando al rientro in vasca De Cuia trova una palomba che supera la ex Nigro con Milano incapace di trovare il bersaglio grosso per più di 12 minuti di gioco. A svegliare le lombarde però ci pensa Gitto, che accorcia le distanze e propizia la rete di Ranalli. Cosenza però risponde e Kuzina manda le squadre al riposo lungo sul 4-2. Al rientro in vasca Milano si accende, e con Fisco e Menczinger trova il pari. Cosenza traballa ma non crolla e un'altra palomba di una De Cuia in gran giornata trafigge Nigro. Si va al quarto con Cosenza avanti di un gol  e ancora Roberta Motta allunga. Resta il tempo per la rete di Apilongo e per un finale gestito con grande personalità da Cosenza. 
Ottima la prova difensiva delle ragazze del presidente Manna, che riscoprono una Di Claudio positiva, una De Cuia incisiva e una Gorlero che ha fatto la differenza tra i pali. Bene però anche le sorelle Motta, la russa Kuzina e Citino. Prova di carattere quindi di una squadra che Capanna ha rivoluzionato, lasciando in panchina a lungo alcune giocatrici e per larghi tratti in vasca le sue pedine migliori. La vittoria premia le sue scelte. 
"Io ho una idea di gioco - afferma il tecnico - ed è normale premiare chi la sposa mostrando sacrificio, tenacia e voglia di vincere. Oggi ho visto una squadra compatta, brava nella gestione e sempre in partita. Nei momenti delicati le ragazze hanno tirato fuori gli artigli, mostrando qualità nella fase difensiva e rimediando al blackout del terzo tempo. Possiamo migliorare molto quando attacchiamo la porta e in altre situazioni di gioco, ma le percentuali rispetto all'inizio del campionato sono migliorate e quando questo accade le vittorie arrivano". 
 
QUI MILANO
Milano torna a casa da Cosenza senza punti e con tantissimi rimpianti per l’andamento della partita.
Cosenza prova a scappare nel primo tempo, grazie a un tiro indovinato da Roberta Motta, ma lasciata colpevolmente libera di fintare. Secondo gol poi assolutamente regalato per una incomprensione di due giocatrici che lasciano Kuzina libera da sola contro Nigro.
Non ci si perde d’animo e si ricomincia a giocare: terzo gol e terzo regalo della difesa meneghina che va al tiro senza la chiusura difensiva necessaria e Cosenza avanti 3 a 0. Accorcia le distanze Ranalli su uomo in più, e ci si rifà sotto. Secondo tempo  che prosegue con batti e ribatti; 2 a 2 il parziale di tempo e cambio cambio sul 4 a 2 per Cosenza. Terzo periodo che vede il massimo sforzo di Milano per rientrare in partita, cosa che riesce parzialmente. 2 a 1 di parziale e ultimo tempo che inizia sotto di un gol. Ultimo tempo che conferma purtroppo l’andamento: Milano crea tanto, porta buoni contropiedi che si spengono contro il portiere, ex Milano nell’ultima stagione, Giulia Gorlero. 6 a 5 il risultato finale e atlete cosentine che festeggiano a fine partita, mentre le Milanesi si stringono per ripartire dalle prossime partite.
Il tecnico milanese Diblasio: 
“Mi spiace veramente aver perso in questo modo: abbiamo giocato molto bene in difesa, abbiamo giocato l’uomo in meno in modo ottimo (0 su 5 lo score del Cosenza), ma abbiamo regalato 5 gol su 6. Proprio regalato, tra incomprensioni, mancate chiusure, e altro. Inoltre abbiamo sbagliato veramente l’incredibile in attacco. Ricordo almeno 3 volte 1 contro 0 che non siamo riusciti a concretizzare, oltre ad almeno altre 3 parate strepitose di Gorlero. Ma questa è la realtà, e quindi dobbiamo subito ributtarci nella mischia, perché le prossime partite in campionato saranno difficili contro squadre molto ben attrezzate. Ci proveremo, questo è sicuro perché siamo usciti troppo amareggiati dalla vasca e non vogliamo che succeda piu”.
 

Share
EuroLeague - Messina out
Catania e Padova vanno avanti
Le peloritane di Misiti perdono anche il confronto con l'Ugra Khanty Mansiysk. Padova si riscatta col Catania.

Plebiscito Padova
Bel cambio di rotta
Dopo il k.o. patito in campionato serviva un'inversione di tendenza che Ŕ arrivata grazie alle gare di Euroleague

Serie A2: Como Nuoto
Arriva l'argentina Carla Comba
26 anni, giocatrice universale Ŕ reduce dall'esperienza trascorsa la scorsa stagione nelle file del NC Milano.

News news news
15.12.17- Coppa Italia - Il calendario della seconda fase
14.12.17- Serie A1 - Settima giornata. Il programma e gli arbitri
07.12.17- Setterosa: raduno e common training col Canada ad Ostia, dal 17 al 20 dicembre
07.12.17- In prossimitÓ della A2 quadrangolare a Rapallo con Varese, Como e Trieste
06.12.17- Euroleague - Sorteggiati i gironi della seconda fase. Ancora 3 le italiane in corsa
05.12.17- Serie A1 - Sesta giornata. Programma e arbitri
28.11.17- Serie A1 - Quinta giornata. Il programma e gli arbitri
15.11.17- Setterosa: collegiale ad Ostia dal 20 a 22 novembre
14.11.17- Serie A1 - 4a giornata. programma & arbitri
11.11.17- FIN Cup. Orari e arbitri delle finali
© 2012 waterpolowomen.it
E' vietata la riproduzione anche parziale del materiale pubblicato sul sito senza autorizzazione