Competizioni
Serie A1
Serie A2
Le rubriche
Prima Pagina
A bordovasca
Nazionali
Faccia a Faccia
Il caso
Comunicati stampa
La vostra posta
<< Torna alla Home Page
<< Back
<< Torna all'elenco articoli
 
SIS Roma
6
GS Orizzonte
6
Gol
Espulsioni
Sparano F.
-
-
Tabani C.
-
-
Rovirosa A.
2
-
Marani A.
-
-
Giovannangeli F.
-
-
Tankeeva E.
-
-
Picozzi D.
-
-
Sinigaglia G.
-
-
Galardi G.
1
-
Centanni S.
2
-
Giachi G.
1
-
Cellucci A.
-
-
Brandimarte M.
-
-
Gol
Espulsioni
Palm C.
-
-
Ioannou C.
1
-
Garibotti A.
1
-
Bianconi R.
2
-
Aiello R.
1
-
Grillo R.
-
-
Spampinato D.
-
-
Marletta C.
-
-
Van der Sloot C.
1
-
Morvillo A.
-
-
Riccioli I.
-
-
Lombardo S.
-
-
Schillaci F.
-
-
Sup. num. 1/4Sup. num. 0/4
Allenatore: Formiconi P.Allenatore: Miceli M.
Arbitri:Calabr˛, Fusco
Parziali: 0-3, 1-2, 3-0, 2-1
Note: spettatori 200. Nessuna giocatrice uscita per limite di falli.
Gol:gol   Espulsioni:espulsioni    

Sis Roma: grande recupero e pari con rammarico
18/11/2017 - Redazione
QUI ROMA
La gara più attesa della quarta giornata di serie A1 femminile finisce in pareggio. Una partita dai due volti quella vista al Polo Natatorio di Ostia con l’Orizzonte che nella prima parte di gara dà l’impressione di poter vincere agevolmente portandosi addirittura in vantaggio di 5 reti (0-5) grazie alla doppietta di Bianconi ed ai gol di Ioannou, Van Der Sloot ed Aiello.
Davanti agli oltre trecento spettatori accorsi sugli spalti, la Sis inanella un secondo tempo fatto di concretezza e bel gioco sia offensivo che difensivo riuscendo a risalire la china fino al 6-6 merito di una giocata di Sara Centanni in superiorità numerica. Un punto quindi che ci fa tornare a casa con il bicchiere mezzo pieno anche se, come spesso accade, abbiamo un approccio troppo soft specialmente nella prima parte di gara. Ma questo è un aspetto su cui lo staff tecnico sta lavorando per far sì che occasioni del genere, in futuro, vengano sfruttate al meglio.
Pierluigi Formiconi in sala stampa commenta così la gara:
“Nonostante fossimo andati sotto nel punteggio, complice anche diversi nostri errori, siamo stati bravi nel non aver mai mollato ed attraverso alcuni accorgimenti tattici siamo riusciti a recuperare la gara. Col senno di poi dico che se avessimo fatto meglio l’uomo in più avremmo anche potuto vincere la gara. Partita che ci serve come lezione importante per il futuro”.
 
QUI CATANIA
Il big match della quarta giornata della Serie A1 di pallanuoto femminile tra Sis Roma ed Orizzonte Catania finisce in parità sul punteggio di 6-6.
Le catanesi hanno sfiorato la vittoria, ma le capitoline sono riuscite a riagganciarle a poco più di due minuti dalla fine, al termine di una sfida rocambolesca che aveva visto le etnee avanti di cinque reti durante il secondo tempo.
Parziali dall’esito identico, sul campo del Centro Federale di Ostia, per entrambe le squadre, che si sono divise due tempi per parte. I primi parziali, infatti, sono andati alle rossazzurre per 0-3 ed 1-2, mentre la squadra di Formiconi ha conquistato il terzo e il quarto tempo con i medesimi punteggi.
Tra le catanesi, la miglior marcatrice è stata Roberta Bianconi con due gol, mentre Carolina Ioannou, capitan Arianna Garibotti, Rosaria Aiello e Sabrina Van der Sloot hanno segnato una rete ciascuno.
Questo il commento del coach dell’Orizzonte al fischio finale: 
“Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile – dice Martina Miceli – e così è stato, anche perchè eravamo consapevoli di non avere a disposizione tante energie da spendere. Abbiamo fatto benissimo per due tempi, ma purtroppo già alla fine del secondo tempo abbiamo mollato pensando a chiudere la partita, mentre invece avremmo dovuto gestirla. Poi quando loro hanno segnato due gol siamo andate nel panico. Ben vengano questi momenti, perchè dobbiamo trovare dentro di noi le forze per reagire in situazioni difficili che finora ci erano capitate raramente. Ci portiamo a casa un nuovo bagaglio d’esperienza certamente importante, sapendo bene in cosa dobbiamo migliorare. Sicuramente in attacco oggi Valeria Palmieri ci è mancata tantissimo, anche perchè Rosaria Aiello non era in splendida forma ed ha dovuto fare nuovamente gli straordinari. In ogni caso, ci prendiamo questo pareggio che ci dà comunque un punto, malgrado rimanga il rammarico per com’è andata la partita, perchè avremmo potuto certamente conquistare la vittoria”.

 


Share
EuroLeague - Messina out
Catania e Padova vanno avanti
Le peloritane di Misiti perdono anche il confronto con l'Ugra Khanty Mansiysk. Padova si riscatta col Catania.

Plebiscito Padova
Bel cambio di rotta
Dopo il k.o. patito in campionato serviva un'inversione di tendenza che Ŕ arrivata grazie alle gare di Euroleague

Serie A2: Como Nuoto
Arriva l'argentina Carla Comba
26 anni, giocatrice universale Ŕ reduce dall'esperienza trascorsa la scorsa stagione nelle file del NC Milano.

News news news
15.12.17- Coppa Italia - Il calendario della seconda fase
14.12.17- Serie A1 - Settima giornata. Il programma e gli arbitri
07.12.17- Setterosa: raduno e common training col Canada ad Ostia, dal 17 al 20 dicembre
07.12.17- In prossimitÓ della A2 quadrangolare a Rapallo con Varese, Como e Trieste
06.12.17- Euroleague - Sorteggiati i gironi della seconda fase. Ancora 3 le italiane in corsa
05.12.17- Serie A1 - Sesta giornata. Programma e arbitri
28.11.17- Serie A1 - Quinta giornata. Il programma e gli arbitri
15.11.17- Setterosa: collegiale ad Ostia dal 20 a 22 novembre
14.11.17- Serie A1 - 4a giornata. programma & arbitri
11.11.17- FIN Cup. Orari e arbitri delle finali
© 2012 waterpolowomen.it
E' vietata la riproduzione anche parziale del materiale pubblicato sul sito senza autorizzazione