Competizioni
Serie A1
Serie A2
Le rubriche
Prima Pagina
A bordovasca
Nazionali
Faccia a Faccia
Il caso
Comunicati stampa
La vostra posta
<< Torna alla Home Page
<< Back
<< Torna all'elenco articoli
 
RN Bologna
7
Cittā di Cosenza
10
Gol
Espulsioni
Sparano F.
-
-
Monteiro Abla D.
-
-
Verducci M.
2
-
Nasti R.
-
-
Rendo G.
-
-
Fisco M.
1
-
D'Amico M.
-
-
Manzoni G.
-
Definitiva
Udoh V.
-
-
Budassi M.
2
-
Centanni S.
2
-
Lenzi V.
-
-
Fiorini E.
-
-
Gol
Espulsioni
Sotireli E.
-
-
Citino G.
3
-
Di Claudio L.
-
Definitiva
De Cuia V.
-
-
Motta S.
3
-
Niu G.
-
-
D'Amico A.
-
-
Nicolai C.
-
-
Pomeri F.
-
-
Presta C.
-
-
Motta R.
4
-
Garritano B.
-
-
Manna A.
-
-
Sup. num. 1/9Sup. num. 4/10
Allenatore: Grassi G.Allenatore: Capanna M.
Arbitri:Calabro, Collantoni
Parziali: 2-1, 2-3, 2-3, 1-3
Note: spettatori 100 circa. Sotireli (C) para un rigore a Verducci (B) nel quarto tempo sul 7-9. Uscite per limite di falli Manzoni (B) e Di Claudio (C) nel quarto tempo.
Gol:gol   Espulsioni:espulsioni    

Il Cosenza vince a Bologna e ipoteca la salvezza
00/00/0000 - Redazione
 
QUI BOLOGNA
Terz’ultima giornata di campionato caratterizzato dagli scontri diretti nelle ultime posizioni di classifica.
La Rari Nantes Bologna non riesce ad imporsi su un Cosenza determinato a vincere per superare in classifica proprio la squadra bolognese.
Le ospiti vanno in gol dopo 1’e30”. Ma Budassi e Centanni sono brave a segnare e a portare in vantaggio Bologna.
Nella seconda frazione sembra tutto facile per la squadra di Grassi che ancora con Centanni e Budassi si portano sul massimo vantaggio (4-1).
Capanna riesce a motivare le proprie atlete e a fare i cambi giusti, le ospiti iniziano la loro rimonta e chiudono in parità (4-4) a metà gara.
Dopo due minuti della terza frazione Cosenza si porta avanti di due reti grazie ai gol delle Motta (alla fine Roberta e Silvia totalizzeranno ben 7 delle 10 reti cosentine), Fisco e Verducci provano a tenere a galla Bologna ma la frazione si chiude sul risultato di 6 a 7.
Nell’ultima frazione Verducci prima pareggia ma, dopo una doppietta di Citino su superiorità numerica, si vede parare da Sotireli la palla del possibile 8-9. Sfumata l’occasione è ancora Roberta Motta a chiudere i conti sul definitivo 7 a 10.
“Molti errori in fase conclusiva – dichiara Grassi – soprattutto in superiorità numerica. Probabilmente meritavamo qualcosa di più nella prima parte di gara. Adesso dobbiamo pensare alla gara con il Pescara di sabato prossimo”.
 
IL COMMENTO DEL COSENZA
Città di Cosenza da applausi a Bologna. La squadra di Capanna si aggiudica un match caldissimo con una prova di carattere ed orgoglio, rimontando un parziale pesante ad inizio gara e inguaiando una diretta concorrente. Il successo per 10-7 è frutto della caparbietà di una squadra che ha messo in fila due successi esterni con la voglia di chi è consapevole di potersi tirare fuori dalle zone calde grazie al gruppo e alla qualità del lavoro. Troppo superiore in alcuni frangenti della gara la squadra di Capanna, trascinata dalle sorelle Motta e da una Citino straripante al rientro dalla squalifica. La cronaca. Cosenza passa subito con Silvia Motta e capisce di poter vivere una giornata da protagonista. Il Bologna, avanti alle calabresi prima del match, reagisce con furore. La squadra di casa chiude il primo tempo avanti 2-1 e in avvio del secondo si porta avanti 4-1. La gara si trasforma in un film thriller per Cosenza che però trova gli indizi giusti e in quattro minuti pareggia grazie alla rete di Citino e alla doppietta di Roberta Motta. Nel terzo tempo le calabresi allungano sul 6-4, Bologna accorcia con Fisco ma subisce ancora la rete di Silvia Motta, riuscendo a segnare nuovamente solo sulla sirena la rete del 6-7. Si va al quarto e ultimo parziale con la gara in bilico. Verducci pareggia, ma Cosenza trova ancora benzina e voglia grazie alla doppietta di Citino che vale il 7-9. Bologna insiste e guadagna un rigore, ma Sotireli lo neutralizza dando il via al decimo gol di Cosenza, che chiude i conti. Successo meritato quindi e carattere da squadra che al momento è fuori dalle sabbie mobili grazie anche al tonfo casalingo di Rapallo. Proprio con le liguri, nel prossimo match, Cosenza si giocherà una grossa fetta di campionato, ma la strada adesso è lievemente più in discesa. 
Vincendo con il Rapallo il Città di Cosenza sarebbe salvo in virtù di una regola che non garantisce alle squadre penultima e terzultima la disputa dei playoff qualora la distanza tra ottava e nona sia maggiore ai 5 punti. Vincendo contro le liguri, di fatto, Cosenza renderebbe la lotta per non retrocedere affare tra Rapallo e Bologna, che si incontreranno all'ultima giornata. 

Share
EuroLeague - Messina out
Catania e Padova vanno avanti
Le peloritane di Misiti perdono anche il confronto con l'Ugra Khanty Mansiysk. Padova si riscatta col Catania.

Plebiscito Padova
Bel cambio di rotta
Dopo il k.o. patito in campionato serviva un'inversione di tendenza che č arrivata grazie alle gare di Euroleague

Serie A2: Como Nuoto
Arriva l'argentina Carla Comba
26 anni, giocatrice universale č reduce dall'esperienza trascorsa la scorsa stagione nelle file del NC Milano.

News news news
15.12.17- Coppa Italia - Il calendario della seconda fase
14.12.17- Serie A1 - Settima giornata. Il programma e gli arbitri
07.12.17- Setterosa: raduno e common training col Canada ad Ostia, dal 17 al 20 dicembre
07.12.17- In prossimitā della A2 quadrangolare a Rapallo con Varese, Como e Trieste
06.12.17- Euroleague - Sorteggiati i gironi della seconda fase. Ancora 3 le italiane in corsa
05.12.17- Serie A1 - Sesta giornata. Programma e arbitri
28.11.17- Serie A1 - Quinta giornata. Il programma e gli arbitri
15.11.17- Setterosa: collegiale ad Ostia dal 20 a 22 novembre
14.11.17- Serie A1 - 4a giornata. programma & arbitri
11.11.17- FIN Cup. Orari e arbitri delle finali
© 2012 waterpolowomen.it
E' vietata la riproduzione anche parziale del materiale pubblicato sul sito senza autorizzazione