Competizioni
Serie A1
Serie A2
Le rubriche
Prima Pagina
A bordovasca
Nazionali
Faccia a Faccia
Il caso
Comunicati stampa
La vostra posta
<< Torna alla Home Page
<< Back
<< Torna all'elenco articoli
 
Rapallo PN
5
NC Milano
6
Gol
Espulsioni
Lavi F.
-
-
Zanetta N.
-
Definitiva
Gragnolati A.
1(1 r.)
-
Avegno S.
3
-
Gagliardi G.
-
-
Repetto L.
-
Definitiva
Kohli J.
-
-
Criscuolo S.
1
-
Mori E.
-
-
Criscuolo C.
-
-
Cotti A.
-
-
Tedesco J.
-
-
Bacigalupo G.
-
-
Gol
Espulsioni
Gorlero G.
-
-
Zerbone B.
1
-
Crudele G.
-
-
Scialla E.
-
-
Pustynnikova E.
1
-
Incarnato S.
-
-
Ardovino S.
-
-
Comba C.
2
-
Cordaro F.
-
-
Zizzo F.
-
-
Magni L.
2
-
Campese G.
-
-
Rosanna M.
-
-
Sup. num. 0/4Sup. num. 3/7
Allenatore: Antonucci L.Allenatore: Diblasio F.
Arbitri:Centineo, Taccini
Parziali: 2-0, 0-2, 1-2, 2-2
Note: spettatori 150 circa. Uscite per limite di falli Zanetta (Rapallo) e Repetto (Rapallo) nel quarto tempo.
Gol:gol   Espulsioni:espulsioni    

Rapallo: contro il Milano un k.o. che brucia
00/00/0000 - Redazione
 
QUI RAPALLO
Niente da fare per il Rapallo Pallanuoto. Il match decisivo per sperare nell'ingresso in Final Six scudetto giocato questo pomeriggio al Poggiolino è andato al NC Milano, partita dal ritmo intenso e dall'esito incerto, chiusa nel quarto tempo da un gol di Comba che chiude il risultato sul 5-6. Ora, per le gialloblu, fondamentali in chiave salvezza sono le ultime due partite di regular season: dapprima la difficile trasferta a Cosenza, contro la squadra di Capanna che oggi ha avuto la meglio sul Bologna (altro scontro diretto nella seconda metà della classifica), poi sarà proprio la formazione felsinea l'avversaria del Rapallo nel match che chiude la regular season per le giaslloblu.
La cronaca della sfida odierna al Poggiolino. Prima dell'inizio del match è stato osservato un minuto di silenzio in memoria di Michele Scarponi, campione di ciclismo tragicamente scomparso a seguito un incidente stradale.
Primo tempo, parte dal primo minuto tra i pali Lavi, che stringe i denti nonostante i fastidi alla spalla. Rapallo che parte con il piglio giusto e apre le marcature con Avegno su assist di Kohli, 1-0. è ancora la numero 4 gialloblu ad andare a segno a 5.32, brava a liberarsi dalla marcatura al centro e a superare il portiere del Milano e del Setterosa Gorlero, 2-0.
Secondo tempo, scorrono i minuti fino a 5.20 quando accorcia le distanze Magni per il Milano, 2-1. Poco dopo arriva il pareggio con Comba, 2-2.
Terzo tempo, passa a condurre la squadra ospite, il tiro dalla distanza di Pustynnikova si infila alle spalle di Lavi, 2-3. Pareggia il Rapallo a 4.04, segna Avegno 3-3. A 5.48 Rapallo perde Zanetta per espulsione definitiva per limite di falli. Ne approfitta la ex gialloblu Zerbone, palla che colpisce l'incrocio dei pali e si infila in porta per il vantaggio del Milano, 3-4. Partita combattuta in campo e molto sentita anche tra i tifosi sugli spalti.
Quarto tempo, incrementa il vantaggio Milano con Magni in superiorità, accorcia Sonia Criscuolo e successivamente trova il pareggio Gragnolati su rigore, Gorlero intuisce ma non trattiene ed è 5-5. Non mollano le milanesi, uomo in più ed è Comba ad approfittarne complice un tocco fortuito della difesa gialloblu che spiazza Lavi, 5-6. Speranze gialloblu aggrappate al lumicino ma i secondi scorrono inesorabili e suona l'ultima sirena.
 
QUI MILANO
Partita da vincere a tutti i costi, e vittoria è stata.
Milano torna da Rapallo con i 3 punti in tasca, al termine di una partita che si preannunciava per l'importanza, molto intensa e agonisticamente vibrante. E il match di oggi si è confermato tale.
Milano parte male nel primo periodo è si ritrova sotto di due gol a zero per la doppietta di Avegno. Ma la squadra milanese non si perde d'animo e mette in campo tutto il cuore richiesto anche nel pre partita dal tecnico milanese Diblasio. Nel giro di 2 minuti infatti Milano prima accorcia le distanze con un bel movimento di Magni e pareggia momentaneamente il conto con Comba, restituendo alla squadra di casa il medesimo parziale del primo periodo. 2 a 2 al cambio di campo. È un buon momento per la squadra ospite che continua a spingere in attacco e trova il primo vantaggio per 3 a 2 con un bel tiro dal perimetro con Pustynnikova: da questo momento sarà la squadra di casa a inseguire la squadra meneghina. Rapallo si rifà sotto e sigla il pareggio, ma il terzo tempo si chiude in vantaggio per 4 a 3 per Milano in virtù del gol di Zerbone.
Si parte con l'ultimo tempo, la tensione in acqua e sugli spalti è notevole. Milano allunga ancora con Magni, Rapallo insegue e trova il gol del pareggio con un rigore molto dubbio siglato da Gragnolati. Ma perdere oggi sarebbe stata un ingiustizia e allora con grande coraggio Milano trova il gol della vittoria con Comba, respinge gli ultimi assalti e porta a casa il bottino pieno.
Entusiasmo giustificato al fischio finale sulla panchina milanese, per una partita che era di fondamentale importanza per la classifica finale.
Il tecnico milanese Diblasio: "Sono veramente contento, siamo tutti anzi veramente contenti: oggi abbiamo giocato da vera squadra, sempre pronti ad aiutarci, non ci siamo mai disuniti anche sul 2 a 0 iniziale abbiamo mantenuto la lucidità necessaria per riprendere la partita. Quindi complimenti a tutte le ragazze. Dopo la partita con Cosenza, eravamo coscienti che oggi dovevamo vincere per toglierci dalla parte bassa della classifica, e perché no, a questo punto sognare anche di più. E quando ci sono partite con la posta così alta in palio, non è mail facile mantenere i nervi saldi. Ci siamo riusciti, abbiamo lavorato bene in queste ultime due settimane, ci siamo ricompattati e oggi sono proprio felice, innanzitutto per tutte le ragazze e per la società tutta che continua a supportarci al meglio".

 


Share
EuroLeague - Messina out
Catania e Padova vanno avanti
Le peloritane di Misiti perdono anche il confronto con l'Ugra Khanty Mansiysk. Padova si riscatta col Catania.

Plebiscito Padova
Bel cambio di rotta
Dopo il k.o. patito in campionato serviva un'inversione di tendenza che Ŕ arrivata grazie alle gare di Euroleague

Serie A2: Como Nuoto
Arriva l'argentina Carla Comba
26 anni, giocatrice universale Ŕ reduce dall'esperienza trascorsa la scorsa stagione nelle file del NC Milano.

News news news
15.12.17- Coppa Italia - Il calendario della seconda fase
14.12.17- Serie A1 - Settima giornata. Il programma e gli arbitri
07.12.17- Setterosa: raduno e common training col Canada ad Ostia, dal 17 al 20 dicembre
07.12.17- In prossimitÓ della A2 quadrangolare a Rapallo con Varese, Como e Trieste
06.12.17- Euroleague - Sorteggiati i gironi della seconda fase. Ancora 3 le italiane in corsa
05.12.17- Serie A1 - Sesta giornata. Programma e arbitri
28.11.17- Serie A1 - Quinta giornata. Il programma e gli arbitri
15.11.17- Setterosa: collegiale ad Ostia dal 20 a 22 novembre
14.11.17- Serie A1 - 4a giornata. programma & arbitri
11.11.17- FIN Cup. Orari e arbitri delle finali
© 2012 waterpolowomen.it
E' vietata la riproduzione anche parziale del materiale pubblicato sul sito senza autorizzazione