Competizioni
Serie A1
Serie A2
Le rubriche
Prima Pagina
A bordovasca
Nazionali
Faccia a Faccia
Il caso
Comunicati stampa
La vostra posta
<< Torna alla Home Page
<< Back
<< Torna all'elenco articoli
 
NC Milano
6
Città di Cosenza
8
Gol
Espulsioni
Gorlero G.
-
-
Zerbone B.
-
-
Crudele G.
-
-
Scialla E.
-
-
Pustynnikova E.
3
-
Incarnato S.
-
-
Ardovino S.
-
-
Comba C.
-
-
Cordaro F.
1
-
Zizzo F.
2
-
Magni L.
-
-
Campese G.
-
-
Rosanna M.
-
-
Gol
Espulsioni
Sotireli E.
-
-
Gallo M.
-
-
Di Claudio L.
-
-
De Cuia V.
1
-
Motta S.
3
-
Niu G.
3
-
D'Amico A.
1
Definitiva
Nicolai C.
-
-
Pomeri F.
-
-
Presta C.
-
-
Motta R.
-
-
Garritano B.
-
-
Manna A.
-
-
Sup. num. 4/13Sup. num. 2/7
Allenatore: Diblasio F.Allenatore: Capanna M.
Arbitri:Piano, Rovida
Parziali: 3-3, 1-1, 1-3, 1-1
Note: spettatori 150 circa.Uscita per limite di falli D Amico (C) nel quarto tempo.
Gol:gol   Espulsioni:espulsioni    

Orgoglio Cosenza. Le calabresi espugnano Milano
04/08/2017 - Redazione
 
IL COMUNICATO STAMPA DEL MILANO:
Milano perde in casa contro il Cosenza Pallanuoto una partita che avrebbe potuto decretare, a conti fatti, la certezza della permanenza in A1 con tre giornate di anticipo.
Partono bene le milanesi che trovano subito il doppio vantaggio; Cosenza accorcia le distanze e trova poi il pareggio per 2 a 2. Ancora avanti Milano, e ancora Cosenza che impatta il risultato.
Anche il secondo tempo si chiude in parità e cambio di cambio sul 4 a 4.
Il terzo tempo è tutto di marca calabrese che prova a scappare via sul 7 a 4. Milano si rifà sotto sino al 7 a 6. Ma le speranze del pareggio si infrangono sul 8 a 6 finale firmato da Motta.
Il tecnico milanese Diblasio: "Mi dispiace tantissimo aver gettato al vento così un occasione d'oro. Siamo partiti bene, poi con il passare dei minuti anziché mettere pressione al Cosenza che avrebbe avuto palloni sempre più pesanti in mano con il passare del tempo, ci siamo messi noi nella condizione di inserire l'avversario. Abbiamo sbagliato veramente l'impossibile a uomo in più; diventa difficile vincere se si sprecano cosi tante occasioni. Ho sempre preferito evitare le pause di campionato, ma questa volta la sosta cade in un momento delicato per noi, e quindi conto di recuperare tutte le energie fisiche e mentali per la prossima partita con Rapallo che sarà per entrambe le formazioni decisiva".
 
IL COMUNICATO STAMPA DEL COSENZA:
Missione compiuta e successo pesante per Cosenza che non può però esultare a pieno. La vittoria incassata a Milano su un campo difficile fa il paio con quella straordinaria del Bologna, capace di violare la vasca della Sis Roma. Capanna però non fa calcoli, e incamera tre punti d'oro in una corsa salvezza sempre più avvincente e scoppiettante. A Milano è andata in scena una squadra cattiva, determinata e attenta, decisa a mostrare il proprio valore e a vincere. Il risultato di 8-6 dimostra infatti la capacità di gestire tutte le fasi dell'incontro, di reagire allo svantaggio e portare a casa i tre punti. Il successo di Bologna, complica le cose, ma Cosenza guadagna punti sul Rapallo e nelle prossime due gare affronterà proprio queste due squadre. La classifica ora condanna praticamente Pescara, mentre ottava e nona si giocheranno i playout. A tre gare dal termine Rapallo e Cosenza sono appaiate a 11 punti al penultimo posto, con Bologna un gradino avanti e Milano quasi salva a quindici. I prossimi scontri diretti daranno i responsi, ma l'impressione è che Cosenza abbia trovato fiducia e che la squadra di Capanna sia arrivata con tanta grinta al rush finale. La gara di ieri ha infatti regalato al tecnico finalmente una buona Guannan, una difesa attenta e una Silvia Motta determinante. Buone notizie e bocche cucite, perché il lavoro inizia a pagare. La cronaca. Cosenza a Milano senza Citino ma con la voglia di vincere, contro una squadra che parte forte e con Pustynnikova va sul 2-0. Cosenza ruggisce e pareggia con De Cuia e Motta, incassa il nuovo vantaggio ma chiude il primo tempo sul tre pari grazie a Guannan. Primo vantaggio cosentino sempre con la cinese ma anche il secondo parziale si chiude sul pari grazie alla rete di Cordaro. È il momento di dare lo strappo definitivo al match e Cosenza lo capisce. Guannan, Motta e D'Amico a bersaglio e l'opera è compiuta in tre minuti. Milano rientra fino al 7-6 ma Motta chiude i giochi e Cosenza esulta. Successo pesante e tanti sorrisi. Finalmente il sudore delle cosentine si è trasformato in una vittoria che darà spinta ad una squadra rinata. 

Share
La piscina di Rapallo
sede della Final-Six
Per tre giorni, da giovedì 11 a sabato 13 maggio, la cittadina ligure si trasformerà nella Capitale della pallanuoto italiana.

Contrordine: Setterosa out
Niente Super Final di W-League
Il nome dell'Italia non compare nell'elenco pubblicato dalla Fina. Azzurre escluse a favore dell'Olanda.

Raduno per quaranta
Al Centro Federale di Ostia
Appuntamento speciale per 40 promesse della pallanuoto femminile italiana. Il collegiale dal 23 al 26 aprile.

News news news
20.04.17- Serie A2 - 13a giornata - Il programma e gli arbitri
20.04.17- Serie A1 - 16a giornata. Il programma e gli arbitri
05.04.17- Serie A2 - 12a giornata - Il programma e gli arbitri
05.04.17- Serie A1 - 15esima giornata. Il programma e gli arbitri
04.04.17- Presentata a Genova la Final Six
30.03.17- Serie A2 - 11a giornata - Il programma e gli arbitri
23.03.17- Serie A2 - Decima giornata (prima del girone di ritorno). Programma e arbitri
22.03.17- Serie A1 - 14esima giornata - Il programma e gli arbitri
21.03.17- Giustizia sportiva: Giusi Citino (Cosenza), stop per due turni.
16.03.17- Serie A2 - 9a giornata - Il programma e gli arbitri
© 2012 waterpolowomen.it
E' vietata la riproduzione anche parziale del materiale pubblicato sul sito senza autorizzazione