Competizioni
Serie A1
Serie A2
Le rubriche
Prima Pagina
A bordovasca
Nazionali
Faccia a Faccia
Il caso
Comunicati stampa
La vostra posta
<< Torna alla Home Page
<< Back
<< Torna all'elenco articoli
 
Città di Cosenza
6
GS Orizzonte
9
Gol
Espulsioni
Sotireli E.
-
-
Citino G.
-
-
Di Claudio L.
-
-
De Mari R.
-
-
Motta S.
3
-
Niu G.
1
-
D'Amico A.
-
Definitiva
Nicolai C.
-
-
Pomeri F.
1
-
De Cuia V.
-
-
Motta R.
-
-
Garritano B.
1
-
Manna A.
-
-
Gol
Espulsioni
Jovetic V.
-
-
Sapienza V.
-
-
Garibotti A.
3
-
Eggens M.
2
Definitiva
Di Mario T.
1
-
Grillo R.
-
-
Palmieri V.
3
-
Marletta C.
-
-
Santapaola R.
-
-
Aiello G.
-
-
Riccioli I.
-
-
Lombardo S.
-
-
Schillaci F.
-
-
Sup. num. 2/8Sup. num. 3/12
Allenatore: Capanna M.Allenatore: Miceli M.
Arbitri:Fusco, Paoletti
Parziali: 2-2, 0-4, 2-1, 2-2
Note: Spettatori 200 circa. Espulsa Eggens (CT) per gioco violento. Fuori D’Amico (CS) per limite falli nel 4° tempo.
Gol:gol   Espulsioni:espulsioni    

Il Cosenza si arrende al Catania
02/04/2017 - Redazione
 
IL COMUNICATO STAMPA DEL COSENZA
Esce sconfitta ma a testa alta la squadra di Capanna dal difficile match contro l’Orizzonte Catania. Il Città di Cosenza non ha demeritato, ha pagato un secondo periodo di gioco in cui ha incassato un pesante parziale e ha provato poi ha rialzare la testa, con l’atteggiamento giusto, ma anche con qualche errore in fase di finalizzazione e un pizzico di sfortuna. Il 9-6 per le etnee lascia le calabresi con l’amaro in bocca per le tante occasioni sprecate e per un buon inizio. E’ così, perché dopo una prima parte di gare equilibrata, Silvia Motta sbloccava il match. Poi il rientro di Catania con due reti di Garibotti, di cui una su rigore, e il nuovo pareggio di Niu che chiudeva sul 2-2 il primo tempo. Poi il blackout. Parziale di 4-0 firmato dal tris di Palmieri e da Eggens. Nel terzo Cosenza rialza la testa. Garritano e Pomeri portano le calabresi sul 6-4, Garibotti segna ancora e poi Cosenza gioca anche contro la sfortuna. Per due volte le giocatrici di Capanna colpiscono la traversa con la palla che danza sulla linea di porta, e in altre due occasioni sono ancora i pali a frenare la rimonta. Catania ne approfitta ma non senza affanni. Il giallo per simulazione, l’espulsione di Eggens per un inutile ed evitabile colpo rifilato a Citino a gioco fermo e qualche colpo proibito di troppo, sono la testimonianza che la fortissima squadra allenata dalla Miceli ha anche subìto Cosenza, brava nel creare ma non nel concretizzare. Nel quarto tempo Di Mario chiude i conti, Silvia Motta accorcia ma non c’è più tempo. L’Orizzonte ha meritato la partita, ma Cosenza ha messo in mostra buone cose. Capanna conferma. “Non sono contento del risultato, ma valuto positivamente l’atteggiamento. Abbiamo costruito tanto, ma la differenza è che noi abbiamo commesso almeno 5 errori pesanti in fase di conclusione, mentre loro hanno concretizzato quanto costruito. Ho comunque visto buone cose, che testimoniano un processo di crescita da completare con i risultati”.
 
IL COMUNICATO STAMPA DELL'ORIZZONTE CATANIA
L’Orizzonte vince a Cosenza e consolida il terzo posto in classifica, grazie al 9-6 imposto alle calabresi nella nona ed ultima giornata d’andata della Serie A1 di pallanuoto femminile.
Il primo tempo della sfida si era chiuso sul 2-2, ma nella seconda frazione le catanesi hanno dato un colpo di mano al match, dominandola con un secco 0-4. Il terzo e il quarto tempo si sono poi conclusi rispettivamente sul 2-1 per le padrone di casa ed il 2-2, in un clima certamente più nervoso dei primi due, che però non ha influenzato il risultato finale.
Arianna Garibotti e Valeria Palmieri sono state le migliori marcatrici delle rossazzurre con tre reti a testa, mentre Monika Eggens è andata a segno due volte. Un gol anche per Capitan Tania Di Mario.
A fine partita il coach dell'Orizzonte analizza così il match, parlando anche dell'espulsione subìta nel quarto tempo dalla Eggens: “Oggi siamo andate bene –dice Martina Miceli–, anche se non è stata una bella partita. Abbiamo fatto meglio nei primi due tempi, considerando che nel primo abbiamo controllato il match e nel secondo abbiamo fatto molto bene. Siamo state abbastanza ciniche e potevamo pure fare di più, perché abbiamo sbagliato due gol facili. Negli ultimi due tempi, invece, è decisamente cambiato il metro arbitrale e le nostre avversarie hanno iniziato a giocare in pressing, mettendoci le mani addosso, al limite del regolamento. Secondo me infatti è stato concesso troppo, perché nel terzo e nel quarto tempo sembrava più un incontro di pugilato che una partita di pallanuoto. Mi dispiace per Monika, perché aveva fatto un gran gol e l’avversaria mentre tirava le ha rifilato un calcione, quando in pratica aveva già segnato. Lei si è girata e le ha dato solo un buffetto a mo' di rimprovero per il fallo immotivato, ma l’arbitro ha punito solamente la nostra giocatrice. Mi auguro che, trattandosi di un semplice gesto di stizza, venga comminata solo l’ammonizione, ma staremo a vedere cosa verrà deciso. Mi spiace che diamo ancora ai nostri avversari la possibilità di innervosirci perché, quando siamo andate sopra di quattro gol, Cosenza ha proprio cambiato modo di giocare, compiendo fallacci e simulazioni. Noi non siamo state brave a mantenere la tranquillità e questo non mi è piaciuto. Sottolineo che per due tempi avevamo fatto benissimo, poi ci siamo lasciate innervosire da questo gioco e dal metro arbitrale. Purtroppo abbiamo riscontrato che non sempre c’è omogeneità di giudizio e questo fa male alla pallanuoto. Si dovrebbe stabilire una linea ben definita, sforzandosi di seguirla il più possibile”.

 


Share
Solfanelli & Firenze
Binomio perfetto
Il trainer del sodalizio gigliato ripercorre le tappe che hanno portato la squadra alla salvezza nel campionato di A2

Claudia Vinciguerra
La classe non è acqua
Di necessità virtù. Per fronteggiare l'emergenza il trainer del Guinnes Catania è tornata ad indossare la calottina.

Sorprendente Setterosa
Pallanuotiste e bagnine
Sulle spiagge di Imperia, Aiello, Cotti e Queirolo si lanciano fra le onde per soccorre bagnanti in pericolo

News news news
20.06.17- Il Setterosa in collegiale a Siracusa dal 21 al 29 giugno
16.06.17- Collegiale a Trapani per venti atlete del 2000
09.06.17- A Prato per il "battesimo" della "Colzi-Martini", Setterosa batte Universitaria
09.06.17- Serie A1 - Regolamento e formula saranno gli stessi anche la prossima stagione
25.05.17- Serie A2 - 18esima e ultima giornata della regular season. Programma e arbitri
17.05.17- Serie A2 - 17esima e penultima giornata. Programma e arbitri
11.05.17- Serie A2 - 16esima giornata. Il programma e gli arbitri. Sabato l'anticipo Trieste-Imperia
10.05.17- Serie A2 Girone Sud - L'Acquachiara vince il "recupero" col Volturno
05.05.17- Serie A2 - 15esima giornata - Il programma e gli arbitri
04.05.17- Serie A1 - 18a giornata - Il programma e gli arbitri
© 2012 waterpolowomen.it
E' vietata la riproduzione anche parziale del materiale pubblicato sul sito senza autorizzazione