Competizioni
Serie A1
Serie A2
Le rubriche
Prima Pagina
A bordovasca
Nazionali
Faccia a Faccia
Il caso
Comunicati stampa
La vostra posta
<< Torna alla Home Page
<< Back
<< Torna all'elenco articoli
 
Pescara
5
RN Bologna
6
Gol
Espulsioni
Nigro D.
-
-
Apilongo G.
1
-
Vidonis P.
-
Definitiva
Invernizi N.
1
Definitiva
Ranalli C.
1
Definitiva
Koide M.
-
-
Giordano D.
-
-
Cellucci A.
-
-
Perna V.
-
-
De Vincentiis F.
-
-
Colletta F.
1
-
Zhang J.
1
-
Maiorino M.
-
-
Gol
Espulsioni
Sparano F.
-
-
Monteiro Abla D.
1
-
Verducci M.
3(1 r.)
-
Mina A.
-
-
Rendo G.
-
-
Fisco M.
-
Definitiva
D'Amico M.
-
-
Manzoni G.
-
Definitiva
Udoh V.
-
-
Budassi M.
1(1 r.)
-
Centanni S.
1
Definitiva
Lenzi V.
-
-
Fiorini E.
-
-
Sup. num. 5/19Sup. num. 3/13
Allenatore: Allenatore: Grassi G.
Arbitri:Collantoni, Romolini
Parziali: 1-0, 0-4, 0-1, 4-1
Note: Spettatori 250 circa. Uscite per limite di falli Vidonis (P) nel terzo tempo, Invernizzi e Ranalli (P), Fisco, Manzoni, Centanni (B), tutte nel quarto tempo.
Gol:gol   Espulsioni:espulsioni    

I COMUNICATI STAMPA DI PESCARA E BOLOGNA
28/01/2017 -
 
IL COMUNICATO STAMPA DEL PESCARA
Nella partita che avrebbe potuto valere un'intera stagione, il Pescara ha imbroccato una di quelle giornate da dimenticare, l'esatto contrario del Bologna. Che infatti ha espugnato con merito il Pala-Pallanuoto forte di una tenuta mentale di sicuro più consistente delle biancazzurre.
Ne è risultato un 5-6 finale dall'andamento a dir poco cervellotico, in cui la formazione di casa ha avuto un vero e proprio black-out nel secondo e terzo tempo.
Pescara avanti con Zhang a fine primo tempo, poi il nulla per ben 16'!!! Il Bologna ne ha approfittato, piazzando un micidiale 4-0 e un successivo 1-0.
Il finale è stato concitato, il team adriatico ha cercato la rimonta impossibile e in effetti avrebbe avuto la palla del pareggio a pochi istanti dal termine, in superiorità, capitata sulle mani di Colletta. 
Ma il pareggio avrebbe mutato di poco o nulla la classifica, che ora è molto brutta per il Pescara, sempre ultimo con un punto. Il Bologna sale a quota 6, per cui ora per il Pescara la salita diventa durissima.
Coach Gobbi: "Questa sconfitta complica tutto, forse irrimediabilmente, ma il campionato è ancora lungo e dobbiamo provarci fino alla fine. Partita bruttissima, la più brutta da noi giocata da inizio stagione, credo a causa della pressione mentale che non siamo riusciti a gestire. Mi prendo tutte le responsabilità".
Chiara Ranalli: "In questo momento siamo tutte molto tristi, volevamo vincere e invece abbiamo sbagliato moltissimo, un calo spiegabile solo con limiti psicologici. Adesso dobbiamo riprenderci dallo choc subito e poi provare a far vedere che il Pescara c'è ancora, anche se i numeri dicono il contrario".
 
IL COMUNICATO STAMPA DEL BOLOGNA
La Rari Nantes Bologna torna dalla trasferta di Pescara con il bottino pieno. Tre punti pesanti per il morale e per la classifica. Anche se ultime in classifica, le ragazze allenate da Gobbi stanno passando un ottimo momento e lo dimostrano le ultime gare disputate in campionato e in coppa Italia e averle sconfitte può essere per le ragazze bolognesi motivo di carica e di convinzione nei propri mezzi. Una partita importante perché avrebbe potuto condannare la squadra di Grassi all’ultimo posto in classifica. Invece, con i tre punti conquistati, la Rari Nantes Bologna avanza e mette dietro di sé anche Milano, si porta ad un punto dal Cosenza e a due lunghezze dal Rapallo, che affronterà sabato prossimo a Bologna alla piscina Carmen Longo.
La prima frazione di gioco si è chiusa con le padrone di casa in vantaggio di una rete. Nel secondo quarto la Rari Nantes ha piazzato un pesante 4 a zero con Abla, Budassi e due volte Verducci. Nel terzo quarto tocca a Centanni portare la squadra felsinea al massimo vantaggio (1-5). Nella quarta frazione sono però le padrone di casa a realizzare 2 reti in superiorità numerica e a riportarsi sotto, ma ancora Verducci realizza un gol, che risulterà decisivo, inutili le ultime due reti, sempre su superiorità numerica, realizzate dal Pescara a fine quarto.
“Abbiamo giocato con il cuore e con la testa, - afferma soddisfatto Grassi - l’arbitraggio è stato molto rigido e ha portato a giocare molte superiorità numeriche da una parte e dall’altra, le ragazze sono state molto brave a gestire la partita, soprattutto nel finale, rimanendo compatte e concentrate”.
Soddisfatta anche il capitano Budassi “Abbiamo giocato bene in difesa, mollando per la stanchezza solo negli ultimi minuti, ma l’importante era vincere e ci siamo riuscite. Sparano, – prosegue Martina – è stata bravissima, ha parato l’impossibile ed è stata fondamentale nel darci sicurezza. Una partita giocata con il cuore e con grande affiatamento di squadra”.

 


Share
La piscina di Rapallo
sede della Final-Six
Per tre giorni, da giovedì 11 a sabato 13 maggio, la cittadina ligure si trasformerà nella Capitale della pallanuoto italiana.

Contrordine: Setterosa out
Niente Super Final di W-League
Il nome dell'Italia non compare nell'elenco pubblicato dalla Fina. Azzurre escluse a favore dell'Olanda.

Raduno per quaranta
Al Centro Federale di Ostia
Appuntamento speciale per 40 promesse della pallanuoto femminile italiana. Il collegiale dal 23 al 26 aprile.

News news news
20.04.17- Serie A2 - 13a giornata - Il programma e gli arbitri
20.04.17- Serie A1 - 16a giornata. Il programma e gli arbitri
05.04.17- Serie A2 - 12a giornata - Il programma e gli arbitri
05.04.17- Serie A1 - 15esima giornata. Il programma e gli arbitri
04.04.17- Presentata a Genova la Final Six
30.03.17- Serie A2 - 11a giornata - Il programma e gli arbitri
23.03.17- Serie A2 - Decima giornata (prima del girone di ritorno). Programma e arbitri
22.03.17- Serie A1 - 14esima giornata - Il programma e gli arbitri
21.03.17- Giustizia sportiva: Giusi Citino (Cosenza), stop per due turni.
16.03.17- Serie A2 - 9a giornata - Il programma e gli arbitri
© 2012 waterpolowomen.it
E' vietata la riproduzione anche parziale del materiale pubblicato sul sito senza autorizzazione